martedì 29 settembre 2015

Caso Volkswagen, Mueller: "Nei prossimi giorni richiameremo 11 milioni di macchine"

L'annuncio del nuovo ad ai top manager della casa di Wolfsburg. Secondo gli analisti potrebbe essere un'operazione da 20 miliardi. Coinvolti 1,8 milioni di veicoli commerciali. Per Bankitalia, lo scandalo è una minaccia alla ripresa economica della Ue. Il titolo esce dall'indice eco-sostenibile di Wall Street

MILANO - Volkswagen si prepara a entrare nella storia dei richiami automobilistici: il nuovo amministratore delegato, Matthias Mueller, ha detto ai suoi top manager che "nei prossimi giorni" verranno fatte rientrare dai concessionari le automobili che montano il software dello scandalo, quello che trucca le emissioni in sede di test d'omologazione, per la sua rimozione. Si tratta di 11 milioni di veicoli: sarà una maxi-operazione che costerà svariati miliardi al colosso tedesco. La notizia, riportata da Reuters, è emersa da un incontro con un migliaio di alti dirigenti del gruppo, a porte chiuse, nella quale Mueller ha anche annunciato una riorganizzazione del marchio principale del gruppo Vw: gli verrà data una maggiore autonomia, come accade per i marchi del lusso Audi e Porsche, nel tentativo di tagliare i costi. "Possiamo solo procedere un passo alla volta, ci aspetta un lungo lavoro da fare", ha detto il ceo.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento