mercoledì 16 settembre 2015

Negozi chiusi nei giorni festivi, accelerazione sulla nuova legge

Valzer di emendamenti, ma la maggioranza non vuole stravolgimenti. E così sarà superata la liberalizzazione voluta dal governo Monti


ROMA
Il senatore della Lega Nord Nunziante Consiglio propone di aggiungere altri 48 giorni, in pratica negozi chiusi per tutte le festività dell’anno. I grillini Gianluca Castaldi e Gianni Pietro Girotto invece ne vogliono aggiungere 12 in più. Già di suo la Camera, a fine 2014, ha infatti approvato in prima lettura la nuova legge sugli orari dei negozi assestando un bel colpo alle liberalizzazioni introdotte dal governo Monti e prevedendo in particolare che le attività commerciali debbano chiudere almeno per 12 giorni festivi all’anno, in pratica tutte le festività più importanti e più ricche di affari per dettaglianti, le più comode per fare shopping per i consumatori. Ancora oggi in Italia un negozio può restare aperto quando e quanto vuole, h24, tutti i giorni dell’anno, senza limitazioni territoriali o legate ai prodotti venduti. In pratica senza alcun vincolo o limite come avviene in molti altri paesi europei oppure nell’ambito del commercio online, il vero concorrente del commercio tradizionale, che in questi anni ha conquistato sempre più spazi e conquistato milioni di clienti. 

Continua qui (vota)

Nessun commento:

Posta un commento