lunedì 19 ottobre 2015

Processo a Erri De Luca, lo scrittore assolto: “Il fatto non sussiste”

In alcune interviste aveva sostenuto che la "Tav va sabotata"

Erri De Luca è stato assolto dall’accusa di istigazione a delinquere nel processo per alcune interviste in cui sosteneva che la “Tav va sabotata”. Il pm aveva chiesto una condanna di otto mesi di reclusione. Per il giudice il “fatto non sussiste“. La sentenza è stata accolta dagli applausi dei numerosi No Tav presenti in tribunale a Torino. “E’ stata impedita un’ingiustizia” ha commentato De Luca dopo la pronuncia del dispositivo della sentenza da parte del magistrato. Lo scrittore, prima della sentenza, aveva rilasciato dichiarazioni spontanee con le quali aveva confermato la sua “convinzione che la linea sedicente ad Alta Velocità va intralciata, impedita e sabotata per legittima difesa del suolo, dell’aria e dell’acqua”.

Continua qui 

Erri De Luca è stato assolto dall’accusa di istigazione al sabotaggio per le sue frasi contro la TAV

Nessun commento:

Posta un commento