martedì 10 novembre 2015

Doping, Wada accusa la Russia: "Governo coinvolto, fuori l'atletica" . Il Cremlino si difende: 'Servono le prove'

Agenzia mondiale accusa Mosca di "intimidazioni" sui controlli

La Wada ha invitato la IAAF a sospendere tutti gli atleti russi da ogni competizione di atletica leggera e ha accusato il governo russo di "intimidazioni dirette" nei confronti del laboratorio antidoping di Mosca. Sono alcune delle accuse choc di un Rapporto di una commissione d'inchiesta dell' Agenzia antidoping mondiale. Che, in 323 pagine, parla di coinvolgimento degli agenti del FSB - il servizio segreto russo - nelle Olimpiadi di Sochi e accusa il ministro dello sport di Mosca Vitaly Mutko di aver dato ordini diretti di ''manipolare alcune specifiche provette" per le analisi antidoping. 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento