lunedì 23 novembre 2015

L'aria fredda muove verso il Mediterraneo: parentesi invernale sull'Italia

Una massa d'aria fredda di origine artica, apporta un sensibile cambiamento del tempo sull'intero continente; ecco quali saranno le manovre della vasta circolazione di bassa pressione sull'Europa.

 

Ormai ci siamo, in queste ore l'aria fredda proveniente dalle latitudini artiche, entra in modo deciso sul bacino del Mediterraneo, apportando instabilità e calo termico anche alle latitudini meridionali europee. A portare questa situazione, un rallentamento della corrente a getto che consente in questi giorni la strutturazione di una figura più organizzata di bassa pressione diretta alle latitudini meridionali d'Europa. Spostando il nostro sguardo al comparto atlantico, abbiamo infatti come controrisposta un'effimera risalita d'aria calda che andrà attenuandosi già con l'inizio della settimana prossima, presagio ad una nuova accelerazione della corrente a getto.
L'andamento termico generale di questa mensilità novembrina verrà ricordato a lungo per i valori eccezionalmente tiepidi che hanno avuto libero sfogo di manifestarsi su quasi tutta l'Europa. Le anomalie termiche positive sono state particolarmente eclatanti sulla Penisola Scandinava ed i settori centro-orientali europei, risultando più vicine alla media sui settori occidentali e l'oceano Atlantico.


Questa ondata di freddo avrà il merito di attenuare almeno in parte questo bilancio termico fortemente positivo, anche se non sarà sufficiente ad appianarlo del tutto. A fare notizia non sono soltanto le temperature ma anche i dati della pioggia; registriamo infatti dei consistenti deficit negativi su vaste zone dell'Europa meridionale. In ambito italiano a farne le spese, sperimentando un trend avaro di pioggia sono soprattutto le regioni del nord.
Uno sguardo al tempo di questi giorni; dove farà più freddo? Dove pioverà di più?

Continua qui 

Lunedi instabile sull'Italia con temporali sul Tirreno e rovesci anche nevosi al nord

 

 

Nessun commento:

Posta un commento