mercoledì 25 novembre 2015

Tunisi: bomba su un bus con le guardie presidenziali

L'esplosione in pieno centro. Iniziata la conta delle vittime, più di dieci, e dei feriti. Ripristinato lo stato di emergenza

IL PUNTO ore 21:00 - La Tunisia ripiomba nel terrore, dopo le stragi jihadiste al Museo del Bardo e nel resort turistico di Sousse: nella capitale una bomba ha distrutto un autobus che trasportava un gruppo di guardie presidenziali, provocando diverse vittime, almeno dodici, e diciassette feriti. Come prima riposta, le autorit- hanno ripristinato lo stato d'emergenza.
La forte esplosione si è verificata nelle ore di punta nella centrale Avenue Mohamed V di Tunisi, vicino all'ex sede del partito del deposto presidente Ben Ali. L'autobus è andato letteralmente in pezzi: una fonte della sicurezza ha parlato di una dinamica compatibile con un'esplosione dall'interno del bus, probabilmente a causa di una bomba a bordo o di un kamikaze che ha azionato una cintura esplosiva.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento