martedì 24 novembre 2015

Turchia abbatte un caccia russo al confine con la Siria. Putin: "Pugnalata alla schiena"

Tensione Ankara-Mosca. Il caccia Sukhoi-24 colpito perché sarebbe entrato nello spazio aereo turco e non avrebbe risposto agli avvertimenti degli F-16 di Ankara. I piloti si sono lanciati con i paracadute, diversi gruppi di ribelli ne rivendicano l'uccisione o la cattura. La Nato convoca il Consiglio atlantico straordinario. Lavrov annulla visita a Istanbul

ANKARA -  Alta tensione tra Russia e Turchia dopo che un caccia Sukhoi 24 dell'aviazione russa è stato abbattuto dagli F-16 turchi al confine con la Siria. I due piloti sono riusciti a lanciarsi con il paracadute ma secondo i ribelli russi sarebbero stati uccisi. Ankara ha accusato il velivolo di essere entrato nel suo spazio aereo e di aver ignorato i ripetuti avvertimenti con cui gli è stato chiesto di allontanarsi.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento