martedì 29 dicembre 2015

Il petrolio scende, la benzina alla pompa no

Il 18 dicembre il picco più basso. Nel 2015, mai sopra i 64 dollari al barile. Perché non abbandonarlo ora? E i 5 Stelle attaccano ancora il Governo.

Non si ricorda, a memoria d'uomo, un prezzo di 37,69 dollari al barile per il petrolio, che solo un anno fa costava oltre 63 dollari al barile. Quest'anno tale cifra è stata recuperata nel 2015 solo nel mese di maggio, poi una costante discesa fino ai minimi odierni. Il fronte delle proteste da parte dei detrattori dell'oro nero si ingrossa ogni giorno di più: dalle associazioni di consumatori che si chiedono come possano benzina e gasolio costare alla pompa quanto nel 2011, agli ambientalisti, che denunciano i dati dello smog nelle grandi città e i cambiamenti climatici in atto, fino al Movimento 5 Stelle che accusa il Governo di mentire.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento