venerdì 11 dicembre 2015

Il pg: “Annullare la condanna a 16 anni di Stasi”. Oggi la Cassazione decide sul delitto Garlasco

La pubblica accusa: «Qui non possiamo stabilire se è colpevole o innocente, ma se la sentenza è fatta bene o male. Per me è sicuramente da annullare». Sentenza attesa oggi

«Sentenza da annullare». Il procuratore generale della Corte di Cassazione, Oscar Cedrangolo, ha chiesto ai giudici della V Sezione penale di annullare la condanna a 16 anni per Alberto Stasi, unico imputato per l’omicidio della sua fidanzata Chiara Poggi, avvenuta a Garlasco nell’agosto 2007. L’annullamento è stato chiesto con rinvio in accoglimento del ricorso dell’imputato, che chiedeva l’assoluzione, e del ricorso del pg di Milano, che chiedeva al contrario il riconoscimento dell’aggravante di crudeltà.

COSA SUCCEDE ORA?
In pratica se i giudici decidessero in tal senso si celebrerà un terzo processo d’appello. Ora interverranno i legali di parte civile Gian Luigi Tizzoni e Francesco Compagna e il professor Angelo Giarda per la difesa di Alberto, che non è in aula come i genitori di Chiara. La sentenza è attesa in serata

Continua qui


Garlasco: attesa la sentenza. Pg Cassazione: "Annullare la condanna di Stasi". Difesa Poggi: "Verità già emersa"

 

 

Nessun commento:

Posta un commento