venerdì 18 dicembre 2015

Svolta nel giallo di Brescia, indagati per omicidio due nipoti dell'imprenditore scomparso e due operai

Perquisite le case degli indagati, interrogatori in corso

 

Possibile svolta nel giallo di Marcheno nel Bresciano.  Sono quattro le persone indagate nella vicenda dell'imprenditore Mario Bossoli, sparito l'8 ottobre scorso dalla sua fonderia a Marcheno, nel Bresciano. Si tratterebbe di due operai e dei due nipoti dello scomparso. I due nipoti di Mario Bozzoli, Giacomo e Alex, e i due operai della fonderia di Marcheno Oscar Maggi e il senegalese Abu sono indagati per concorso in omicidio volontario e distruzione di cadavere. Si tratta dei presenti in azienda la sera della scomparsa di Bozzoli. I quattro hanno ricevuto l'avviso di garanzia e sono tutti in stato di libertà. La svolta è arrivata dopo perquisizioni effettuate in mattinata dai carabinieri di Brescia.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento