sabato 26 dicembre 2015

Test del Dna smentisce il ritrovamento della nipote desaparecida trovata dopo 40 anni

Nonna «Chicha», tra le fondatrici delle Nonne di Plaza de Mayo, aveva riabbracciato Clara. Ma ora gli esami escludono legami genetici. Si riapre un giallo con tanti interrogativi

Sembrava un piccolo miracolo di Natale, ora è diventato un incubo. Ieri, in Argentina, era stata diffusa la notizia del ritrovamento della nipote di Maria Isabel Chorobik de Mariani, rapita dalla dittatura argentina nel 1976 quando aveva tre mesi. Dopo poche ore c’è stato l’abbraccio tra nonna “Chicha”, come è soprannominata la fondatrice delle “Abuelas de Plaza de Mayo”, e la nipote Clara Anahi. Ma ora due test del Dna hanno escluso legami genetici tra le due. Un vero e proprio dramma per la 93enne quasi cieca che ha trascorso tutta la vita alla ricerca di Clara, prelevata dall’abitazione di La Plata dove viveva con i genitori, Diana Teruggi e Daniel Mariani, militanti del gruppo peronista “Montoneros” uccisi dalla dittatura.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento