sabato 31 ottobre 2015

Expo, l’ultimo giorno con il saluto del presidente Mattarella

Milano - Dopo 183 giorni di cerimonie, convegni, parate, spettacoli, workshop, terrace talk, dibattiti, tavole rotonde e concerti sul tema “Nutrire il Pianeta”, è arrivato il momento di chiudere: cala il sipario su Expo. Poco dopo le 17 i cancelli dell’esposizione internazionale si sono chiusi.

Aggiornamenti in tempo reale
 
Ore 19,36 - Spettacolo pirotecnico sulle note di Volare
 
Sulle note di «Nel blu dipinto di blu» di Domenico Modugno cantata da Antonella Ruggiero insieme ai bambini deii cori presenti, si è chiusa la cerimonia finale di Expo Milano 2015. Contestualmente alla canzone è partito lo spettacolo pirotecnico ha animato l’arena insieme a decine di grandi palloni colorati, con cui anche il pubblico ha giocato. «L’eredità di Expo Milano 2015 vivrà per sempre in ognuno di noi» ha recitato sul finale una voce fuori campo.

Continua qui

Aereo russo precipita sul Sinai, a bordo 224 persone

Partito da Sharm el Sheik, era diretto a San Pietroburgo in Russia. A bordo 224 persone. Aveva lanciato l'Sos. Lo schianto nella zona dove l'esercito egiziano sta combattendo i militanti dell'Isis

Si è schiantato sulla Penisola egiziana del Sinai, dopo 23 minuti dal decollo, l'aereo russo con 224 persone a bordo: 217 passeggeri (17 bambini e 7 membri dell'equipaggio.  Si tratta di un Airbus A320 appartenente alla Kagalymavia, volo 92-68, in viaggio da Sharm el-Sheikh a San Pietroburgo decollato alle 6.51 ora di Mosca. Alle 7.14 non ha contattato Larnaca (Cipro) ed e' scomparso dai radar. Il pilota aveva segnalato un problema tecnico al velivolo e lanciato un sos". L'aereo sarebbe quindi precipitato dopo aver cambiato rotta per atterrare al vicino aeroporto di Al Arish ad un centinaio di chilometri dal luogo dello schianto.

Continua  qui

L’Isis ha subito rivendicato l’abbattimento dell’aereo passeggeri russo.

 

 

Bucarest, esplosione in discoteca: almeno 27 morti e 155 feriti

Secondo le autorità locali, il bilancio è destinato a salire. L'incendio è stato provocato dai fuochi d'artificio. Era in corso un concerto rock con giochi pirotecnici. Presenti 400 persone

BUCAREST - Strage per un incendio in una discoteca nel centro di Bucarest, in Romania. A provocare il rogo - con ogni probabilità - l'esplosione di fuochi d'artificio. Il bilancio è di almeno 27 morti e 155 feriti.

Continua qui

Dall'Expo al Giubileo, il prefetto Tronca commissario a Roma: "Stesso impegno che per Milano"

Gabrielli ha firmato la sua nomina dopo la decadenza del consiglio comunale e la fine del mandato di Marino. Dopo le parole di Cantone, una scelta che rappresenta un chiaro segnale in vista dell'Anno Santo. Intanto inizia la corsa al candidato: nessun ministro, ipotesi Sabella


ROMA - Un riconoscimento per il lavoro svolto per Expo e un auspicio affinché quella esperienza positiva venga replicata in occasione del Giubileo. E' Francesco Paolo Tronca, prefetto di Milano, il commissario straordinario individuato per guidare Roma dopo la decadenza del consiglio comunale della Capitale e la fine del mandato del sindaco Ignazio Marino. Il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, ha appena firmato la sua nomina. "Orgoglioso e felice della fiducia accordatami", ha detto subito dopo Tronca, il quale è nato a Palermo 63 anni fa. "Affrontero' il nuovo incarico con il medesimo impegno con cui ho affrontato, in questi 2 anni, il semestre europeo, il vertice Asem e la preparazione e la gestione di Expo".

Continua qui

venerdì 30 ottobre 2015

Bimbo perseguitato dal fisco: per Equitalia comprò un cellulare a 2 anni senza pagare le imposte

Ora ha 10 anni, frequenta la quinta elementare ma da quando andava all’asilo è perseguitato da Equitalia. Non sa ancora cosa sono le tasse, non capisce perché a casa sua una mattina, mentre giocava con mamma Amalia, è entrato un ufficiale giudiziario che ha chiesto di vederlo. Ha soltanto capito che da 8 anni qualcuno crede che lui abbia acquistato un telefonino: «Ogni tanto mi chiede: “Mamma, ma davvero io ho comprato un cellulare?”» dice Amalia Iudicone, 41 anni, sventolando le cartelle di Equitalia e dell’Agenzia delle Entrate.

Quei fogli ormai consumati non li ha mai potuti archiviare, li deve tenere sempre a portata di mano sulla credenza del suo appartamento al piano terra di una palazzina alla periferia di Alessandria perché da 8 anni ancora non ha messo la parola «fine» a questa vicenda assurda.

Sembrava un disguido facilmente risolvibile...

Continua qui 

Migranti: 11 bambini morti in naufragi ieri

Altri 15 ricoverati a Lesbo. Tre in gravi condizioni ad Atene

E' di 11 bambini morti il bilancio di diversi naufragi avvenuti tra mercoledì e giovedì notte nelle acque dell'Egeo: la annuncia il ministero della Marina greco citato dai media di Atene. Il precedente bilancio era di 5 minori morti. Altri 15 piccoli sono stati ricoverati a Lesbo e 3 trasportati con un C-130 militare nella capitale per essere posti in terapia intensiva. 

Continua qui

Tangenti per appalti: 3 arresti, anche il presidente di Rfi

Perquisizioni e sequestri a Roma e a Palermo

Mazzette per appalti pubblici, arrestati tre funzionari accusati di concussione: anche il presidente di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana), Dario Lo Bosco.  Avrebbe intascato una tangente di 58.650 euro legata ad un appalto per l'acquisto di un sensore per il monitoraggio delle corse dei treni.
I tre indagati sono agli arresti domiciliari: oltre a Lo Bosco la misura cautelare riguarda i funzionari del Corpo forestale della Regione siciliana, direttamente dipendente dalla Regione Autonoma, Giuseppe Marranca e Giuseppe Quattrocchi. Al centro dell'inchiesta due distinte vicende: quella che coinvolge Marranca e Quattrocchi è relativa a un appalto per l'ammodernamento della rete di comunicazione via radio; l'altra, che riguarda Lo Bosco, ha per oggetto l'acquisto di un sensore.

Continua qui

giovedì 29 ottobre 2015

Roma, Marino ha ritirato le dimissioni

Roma - Il giorno dopo il vertice con il Pd, Ignazio Marino ha ritirato le dimissioni da sindaco di Roma: in una nota diffusa dal Campidoglio si legge che «il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha firmato la lettera con la quale ritira le dimissioni presentate lo scorso 12 ottobre »; se non fosse intervenuto questo “ripensamento”, le dimissioni sarebbero state effettive dal 2 novembre.

Le prime parole del sindaco
Lasciando il Campidoglio, Marino spiegato che «sono pronto a confrontarmi con la maggioranza: voglio una discussione aperta e trasparente in aula».

Inizia il valzer delle dimissioni
Subito dopo l’annuncio, l’assessore ai trasporti, Stefano Esposito, e il vicesindaco di Roma, Marco Causi, hanno rassegnato le loro dimissioni: «Le mie dimissioni sono già partite, e non credo che sarò il solo», ha detto Esposito. Entrambi erano entrati nella giunta Marino con l’ultimo rimpasto, quello della “fase due”.

Continua qui 


Roma, Marino ha ritirato le dimissioni: "In Aula confronto su passato, errori e futuro". Pronte dimissioni in massa

 

 

Messina senz’acqua da 5 giorni, Fiorello innesca la protesta sui social

Una frana ha interrotto l'unica condotta che rifornisce la città, il dissesto idrogeologico rende difficile l'intervento. Un tweet dello show man rilancia il caso a livello nazionale: "Governo intervenga". All'hashtag #Messinasenzacqua 23mila messaggi in poche ore. Il sindaco chede fondi per calamità naturale

“Ogni tanto i social servono, e delle volte riescono a smuovere cose. Diamogli dentro!!! #MessinaSenzaAcqua Intervenga subito il governo!”. È stato necessario il tweet di Fiorello per accendere i riflettori sull’emergenza che sta vivendo la sponda siciliana dello Stretto. Messina è senz’acqua da cinque giorni dopo la rottura, a causa di una frana, che ha interessato la condotta dell’acquedotto di Fiumefreddo. Il rischio è che per trovare una soluzione siano necessari altri 4-5 giorni per via del grave dissesto idrogeologico della collina di Calatabiano in cui ricade la condotta del Fiumefreddo. Dissesto che ieri pomerigigo ha imposto un nuovo drammatico blocco alla fornitura d’acqua: più dell’80 per cento del fabbisogno di Messina.

Continua qui

Melito (Rc), 17enne uccide la madre. Le aveva vietato cellulare e pc

L'omicidio il 25 maggio scorso. La ragazza, secondo gli inquirenti, ha agito con freddezza e premeditazione. Il suo cattivo andamento scolastico aveva indotto la donna a negarle l'uso dei dispositivi, con cui passava molto tempo sui social network. L'Osservatorio dei minori: "Ora non etichettare gli adolescenti come violenti. Genitori dialoghino piuttosto che delegare e la scuola educhi al corretto uso dei media"

MELITO PORTO SALVO - Una studentessa di 17 anni è stata arrestata dai carabinieri a Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria, accusata dell'assassinio della madre, un'infermiera di 44 anni freddata il 25 maggio scorso con un colpo d'arma da fuoco alla tempia.

Dopo mesi di indagini e verifiche, i carabinieri hanno ricostruito l'accaduto e accertato le responsabilità della ragazza, che avrebbe agito con premeditazione e freddezza. In particolare, il suo movente: i  frequenti rimproveri della madre per il cattivo andamento scolastico di sua figlia, culminati nel divieto categorico dell'utilizzo del telefono cellulare e soprattutto del computer, con il quale la ragazza, pare, passasse parecchio tempo collegata a noti social network. Per questo, l'accusa di omicidio a carico della 17enne è aggravato dai motivi abbietti e futili. Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minori di Reggio Calabria, la ragazza portata in un istituto penitenziario minorile fuori regione.


Continua qui

Caso Varoufakis, Rai rafforza divieto compenso a ospiti

Dopo l'ospitata dell'ex ministro delle Finanze greco a 'Che tempo che fa' costata 24mila euro, i vertici della tv pubblica hanno emanato una direttiva estesa anche a società esterne

ROMA - Dopo il caso Varoufakis "i vertici della Rai hanno emanato oggi una direttiva che ha rafforzato e reso più stringente il divieto per l'azienda di erogare compensi a politici che partecipano a trasmissioni televisive e radiofoniche. Il divieto - informa l'azienda - è stato infatti esteso anche a tutte le società che producono per Rai".

Continua qui

Toscana sotto il DILUVIO: pesante nubifragio nel Livornese con 240mm di pioggia!

Intense precipitazioni sulla regione, non risparmiata l'area fiorentina con 113mm a Scarperia.

 

Tra Livornese e Pisano si è scatenato nelle ultime ore un forte temporale autorigenerante; ecco gli aggiornamenti degli accumuli pesantissimi che si sono registrati da questa mattina nel settore meridionale della provincia di Livorno.

A San Vincenzo si registrano tra i 237 e i 210mm. E' salito a 204mm l'accumulo a Sassetta, 84mm quello di Venturina, 35mm a Portoferraio all'Elba.

Situazione particolarmente critica a Campiglia Marittima dove sono caduti 158mm di pioggia, così come a Piombino e nel golfo di Follonica: si segnalano diverse esondazioni di corsi d’acqua e traffico paralizzato.

L'area fiorentina ha subito in modo netto l'influenza della perturbazione con 113mm di pioggia a Scarperia, 32mm a Firenze-Signa, 30mm a Calenzano, 27mm a Borgo San Lorenzo, 20mm a Fiesole, molto meno a Firenze città con soli 11mm.

Continua qui


Meteo a 7 giorni: l'alta pressione strizza l'occhio all'Europa, ma...

 

 

mercoledì 28 ottobre 2015

I soldi del canone? Non vanno alla Rai Serviranno per abbattere le tasse

Alla Rai hanno pensato subito alle gesta di Ulisse. E con il passare delle ore il cavallo di Messina ha preso le sembianze di quello di Troia. La legge di stabilità, infatti, “consegnata” dal governo ai senatori di Palazzo Madama sancisce che del gettito recuperato dall’evasione del canone Rai nelle casse di viale Mazzini non entrerà nemmeno un euro. Neanche un soldo degli oltre 450milioni stimati dal recupero dell’imposta nelle bolletta elettrica.

La manovra finanziaria per il 2016 prevede, infatti, (articolo 10, comma 8) che le eventuali maggiori entrate rispetto alle previsioni di bilancio (circa un miliardo 730milioni) andranno in un apposito fondo dello stato per la riduzione della pressione fiscale. In maniera più semplice l’evasione recuperata non sarà utilizzata per finanziare – come peraltro prevede la tassa di scopo - il servizio televisivo pubblico ma per abbattere la pressione fiscale. Un modo, fanno notare all’Usigrai, che rischia di «aumentare ancora di più l’impopolarità della tasse più evasa in Europa».

Continua qui

Proiezioni meteo stagionali: FREDDO e NEVE in arrivo?

SI, ma..Negli States! Questo sembra nuovamente certo, così come apparentemente la stagione attuale non dovrebbe risultare troppo dissimile da quella vissuta l'anno scorso.

 

 
Le carte che vi mostriamo riguardano l'emisfero nord e descrivono la disposizione del vortice polare alla quota dei 5500m.
 
Se c'era qualche dubbio su come potesse evolvere la stagione autunno-inverno 2015-2016 il modello CFS sembrerebbe volerceli dissipare in un sol colpo: vortice polare compatto per gran parte dell'inverno, gran freddo e neve frequente negli States orientali e su parte del Canada, a tratti anticiclone sull'Europa con situazioni fredde relegate all'Europa orientale, specie a febbraio.

 L'isoterma di zero gradi a 1500m quest'anno potrebbe raggiungerci un po' più frequentemente dello scorso anno, ma alla fine i risvolti nevosi interesserebbero quasi esclusivamente i versanti esteri delle Alpi, il medio Adriatico e il meridione con episodi di breve durata, non molto dissimili da quelli avvenuti anche nella scorsa stagione.

Dicembre e gennaio vedrebbero un vortice polare compatto, solo leggermente sbilanciato verso il comparto orientale del Canada e degli States, più interessante risulterebbe febbraio ma sempre con onde sfavorevoli alla penetrazione del freddo vero nel cuore dell'Europa, ma solo sull'est del Continente; gli States orientali e dunque anche New York vivrebbero situazioni invernali anche severe.

Continua qui


Via le vecchie Province, arrivano gli 'Ambiti': Alessandria insieme ad Asti

PIEMONTE - Alessandria andrà con Asti. Questa una delle novità formalizzate dal Consiglio regionale di martedì sera che ha approvato la legge di riordino delle funzioni amministrative conferite alle Province e alla Città Metropolitana in applicazione della Legge Delrio. Il Piemonte, dopo l'approvazione della legge da parte del consiglio regionale, sarà strutturato in una città metropolitana, Torino, e tre aree vaste e cioè Novara, Vercelli, Biella e Verbano-Cusio-Ossola insieme (Ambito 1), Cuneo (Ambito 3) e infine la terza area vasta composta da Alessandria e Asti (Ambito 2).

Continua qui

Carne, nelle macellerie è subito psicosi: "Consumi giù del 20%. Stavolta sarà dura"

Parlano i commercianti: "Mucca pazza e l'aviaria furono devastanti, ma passata l'emergenza la gente tornò alle vecchie abitudini. Oggi è diverso: il pericolo è stato segnalato da una fonte autorevole, il mercato potrebbe risentirne a lungo"

MILANO - Manzi, agnelli e maiali hanno poco da stare allegri. La sindrome della fettina-assassina ha messo ko la carne rossa sugli scaffali tricolori dove "le vendite - come racconta preoccupato Gian Paolo Angelotti, presidente di Assomacellai  -  sono crollate del 20%" dopo l'allarme Oms sul rischio-cancro. Il sospiro di sollievo per i diretti interessati a quattro zampe rischia però (almeno così si augurano le aziende di settore) di durare poco. Gli italiani a tavola sono abitudinari. Cancellare prosciutto e cotolette dai menu delle famiglie non sarà facile. E la débacle delle ultime 24 ore "è destinata a rimanere un fuoco di paglia", assicura incrociando le dita il numero uno dell'associazione di Confesercenti: "Tempo 15 giorni e sono convinto che questa storia verrà ridimensionata".

Continua qui

Vi hanno messo paura della carne? A maggio tocca al caffè...

 

martedì 27 ottobre 2015

Carne rossa e tumore, Coldiretti: "A rischio 180mila posti di lavoro"

Continua il dibattito sui dati presentati ieri dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro che ischio tumori: domande e risposte


 
L'ALLARME lanciato ieri dall'Organizzazione mondiale della sanità sulle carni rosse trattate che possono provocare il cancro (quelle non lavorate "forse") continua ad alimentare il dibattito e la corsa a ridimensionare i risultati della ricerca, presentati dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, l'organismo specializzato dell'Oms. Lo stesso ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che ieri si era già espressa consigliando di mangiare carne fresca italiana, oggi, a margine dell'intervento con cui ha aperto all'Expo di Milano i lavori della conferenza internazionale Nutrire il Pianeta, nutrirlo in salute, ha ribadito: "Nessun allarme sul consumo di carne rossa. La mangio anche io. Sto ancora allattando i miei gemelli e loro hanno l'alimentazione della mamma" e torna sul valore della dieta mediterranea.
"Io mi nutro in modo equilibrato, mangiando tutto, anche la carne rossa che tra l'altro mi serve per tenermi su e per il contenuto di ferro. Seguo i principi della dieta mediterranea e del mio medico che mi ha consigliato un'alimentazione corretta con tutte le componenti bilanciate in modo appropriato". Quanto alla carne rossa e processata e a eventuali correlazioni con un rischio aumentato di cancro, "i titoli che sono stati dati sono eccessivamente allarmistici. Noi dobbiamo proporre un'educazione all'alimentazione corretta che tra l'altro è nella nostra cultura, non creare allarmismo fra i nostri cittadini".


Cecchini, il macellaio poeta: "Gli allarmismi sono di moda e noi non siamo figli di Savonarola..."

Carlo Petrini: "Mangiamo meno carne per stare meglio, ma niente allarmi un tanto al chilo"

Carni e rischio tumori: domande e risposte

 

 

 

 

Arriva il MALTEMPO: ecco dove e quando pioverà...

Saccatura in inserimento sull'Italia: fenomeni dal pomeriggio dapprima su nord-ovest, Sardegna, poi Toscana, Umbria e Lazio, dalla notte anche sul resto del nord. Mercoledì maltempo su...

 

 
SITUAZIONE: una saccatura sta penetrando sul Mediterraneo centrale spingendo corpi nuvolosi in direzione del nostro Paese. Il primo giungerà tra il pomeriggio odierno e la mattinata di mercoledì, il secondo tra la serata di mercoledì e la mattinata di giovedì. I fenomeni più intensi sono attesi sulla Liguria, le regioni centrali tirreniche e in parte sulla Lombardia.

EVOLUZIONE: nel corso di giovedì il tempo migliorerà sul nord-ovest, mentre sul resto del Paese saranno ancora ampiamente probabili delle precipitazioni sparse, anche a carattere temporalesco.

 FINE SETTIMANA: da venerdì a domenica il maltempo si localizzerà sul meridione, specie su Calabria ed est Sicilia, dove sino a domenica saranno probabili autentici nubifragi per la rotazione delle correnti a nord-est. Altrove invece andrà affermandosi un campo di alta pressione che porterà il bel tempo ovunque in un contesto relativamente mite.

MALTEMPO: Liguria tra questa sera e mercoledì mattina, Calabria e Sicilia orientale tra sabato e domenica sono le aree più a rischio di fenomeni particolarmente intensi, anche a carattere di nubifragio.

NEBBIA: dai primi di novembre potrebbe essere la protagonista assoluta nel catino padano e nelle valli del centro, specie durante le ore più fredde.

Continua qui 

FREDDO: secondo il modello americano dall'est europeo entro il 5 novembre si metterà in moto una massa d'aria fredda che potrebbe coinvolgere in pieno anche gran parte dell'Italia. 

lunedì 26 ottobre 2015

Terremoto tra Pakistan e Afghanistan: oltre 340 vittime.

Una violenta scossa di magnitudo 7,5 ha colpito la zona dell'Hindukush, al confine con i due Paesi. Il sisma sentito fino in India. Centinaia le case crollate. Oltre 100 i feriti. Sei mesi fa il terremoto nel vicino Nepal provocò circa 9mila morti

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7,5 della scala Richter, 8,1 secondo alcune fonti ufficiali, ha colpito il nord-est dell'Afghanistan e il nord-ovest del Pakistan ed è stato avvertito anche in India. Il bilancio provvisorio è di oltre 340 morti ma è destinato ad aggravarsi con il passare delle ore - Sei mesi fa il terremoto in Nepal

 

Continua qui

L’Oms ha deciso: i wurstel cancerogeni come il fumo

Roma - Salsicce e bistecche nella lista delle sostanze cancerogene? La notizia era iniziata a circolare venerdì sulla stampa britannica, costringendo lo IARC, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità, a precisare di non aver ancora diffuso alcun materiale a riguardo. 

La conferma è arrivata oggi, con la nuova classificazione apparsa insieme alla pubblicazione sulla rivista The Lancet Oncology dei risultati cui è giunto il gruppo di scienziati che ha passato in rassegna oltre 800 studi condotti in vari continenti sul legame tra cancro e consumo di carne rossa, fresca e processata. 

Continua qui

In arrivo l’inverno più nevoso e freddo del secolo

Quello che si preannuncia è l'inverno più rigido di sempre: le previsioni del colonnello Giuliacci




Quello che sta arrivando si preannuncia come l’inverno più nevoso e freddo del secolo, a livelli record. Lo ha annunciato il famoso e seguitissimo meteorologo Mario Giuliacci sul suo sito.
Dopo l’estate più calda del secolo, nei prossimi mesi ci aspetta dunque anche un inverno con temperature estreme. La causa sarebbe El Niño, l’anomalo surriscaldamento delle acque del Pacifico equatoriale, che potrebbe rivoluzionare il clima dell’intero emisfero Nord.
Che questo fosse l’anno di El Niño, che si verifica ogni 5-7 anni circa, lo avevano già previsto i suoi colleghi qualche settimana fa, senza tuttavia mettersi d’accordo sulle previsioni e le conseguenze del fenomeno sul clima del pianeta: di solito El Niño porta inondazioni, siccità e altre perturbazioni, il tutto in misura imprevedibile.

Giuliacci invece non ha dubbi e parte dal presupposto che gli eventi atmosferici anomali del 2015 superano per numerosità e intensità quelli associati agli eventi di El Niño del passato. Secondo le sue previsioni la causa di questi fenomeni estremi è che El Niño 2015 è stato classificato “very strong”, raggiunto in intensità solo dal Niño del 1972-73 e 1997-98.

Continua qui

MALTEMPO: tra MARTEDI e GIOVEDI ritorna la PIOGGIA su molte regioni

 


 

domenica 25 ottobre 2015

Migranti: naufragio Grecia, morti due bimbi 2 e 7 anni

Annega anche una donna. Altri sette profughi dispersi

Una donna e due bambini di 2 e 7 anni sono annegati nelle acque davanti all'isola di Lesbo, in Grecia, dopo il naufragio del barcone su cui erano a bordo. Lo riferisce la Guardia costiera: altri 7 migranti risultano dispersi. Il barcone trasportava 63 migranti ed è finito sugli scogli a causa delle cattive condizioni del mare. 53 salvati. 

Continua qui 

Auto contromano su tangenziale Trento: tre morti

Tre persone sono morte in uno scontro frontale fra due auto avvenuto questa mattina sulla tangenziale di Trento. A causare l'incidente, secondo i primi accertamenti della Polizia municipale, un automobilista che ha imboccato la strada contromano. Le vittime sono due altoatesini e un trentino. Si tratta di due donne di 69 e 85 anni e di un uomo di 68 anni. Altre due persone sono state trasportate all'ospedale S.Chiara di Trento, tra cui il conducente dell'auto che viaggiava contromano e che è rimasto gravemente ferito.

Continua qui

Legge Stabilità: Relazione, 3,1 miliardi tagli a ministeri

Baretta, tagli spesa totali oltre 7 miliardi. Revisione ammonta a 218 milioni, Perotti lotta insieme a noi. Ulteriori rincari di Iva e accise per 19,5 mld in 2018 e 2019

"Il contributo proposto dai Ministeri alla manovra di finanza pubblica", in pratica i tagli imposti dalla legge di stabilità, ammontano a 3,1 miliardi di euro. Lo si legge nella Relazione tecnica, in cui si prevedono ulteriori tagli lineari di 2,5 miliardi nel 2017 e 1,7 miliardi nel 2018.
"Il taglio della spesa complessivo è cresciuto negli ultimi dati, siamo arrivati a oltre 7 miliardi".
Lo afferma il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, precisando a Radio24 che la "revisione della spesa", cioè i tagli non lineari, ammonta invece a 218 milioni. "Possono sembrare pochi ma sono uno sforzo di sistemazione di molte cose: stiamo facendo i costi standard per Regioni e Comuni". Sulle voci di dimissioni del commissario Perotti, Baretta precisa: "Mi pare che stia saldamente nella squadra e lotti insieme a noi".

Continua qui

sabato 24 ottobre 2015

Uragano Patricia in Messico, declassato a categoria 4. Ma "è ancora pericoloso"

Perde potenza, ma rimane devastante

L'uragano Patricia, ritenuto il più forte della storia, sta attraversando il Messico dopo aver toccato la costa del Pacifico in nottata. Al momento non si segnalano vittime. Al suo ingresso sul territorio messicano, il "superuragano" è stato declassato da categoria 5 a categoria 4 anche se "è ancora estremamente pericoloso", avverte la protezione civile messicana, invitando la popolazione a tenersi informata e a seguire le raccomandazioni. Inondazioni e smottamenti vengono segnalati lungo il suo cammino verso la parte più interna del paese.

Continua qui

Torna l'ora solare: si dorme un'ora in più

Nelle notte tra sabato 24 ottobre e domenica 25 ottobre le lancette dell'orologio torneranno indietro di un'ora, per il ritorno dell'ora solare. Si potrà dormire un'ora in più e l'ora legale la rivedremo solo il prossimo 27 marzo 2016


 SOCIETA'- Dopo sette mesi di ora legale, nella notte fra sabato 24 e domenica 25 ottobre tornerà l’ora solare: alle ore 03.00 si dovranno spostare un'ora indietro le lancette degli orologi. Un appuntamento particolarmente atteso perché si potrà recuperare un'ora di sonno....e dormire un'ora in più. Almeno fino al prossimo 27 marzo 2016, data nella quale tornerà nuovamente in vigore l'ora solare.

Spostando indietro le lancette, ci si renderà conto che non si tratta solo di un "cambio di ora" ma che si può quasi parlare di un vero "cambio di stagione", visto che diventerà buio prima. L'ingresso dell'ora solare avvicina di un'ulteriore ora il tramonto pomeridiano, amplificando la percezione dell'accorciarsi del giorno.

Continua qui

venerdì 23 ottobre 2015

Francia, scontro pullman-tir. Bus in fiamme: 43 morti. Tra le vittime bimbo di 13 anni

Il camion è uscito dalla sua traiettoria, finendo contro l'altro mezzo, che ha preso fuoco. Il presidente Hollande: "Il governo francese è totalmente mobilitato per questa terribile tragedia"

PARIGI - Gravissimo incidente stradale nel sud della Francia. Uno scontro tra un pullman e un camion a Puisseguin, nei pressi di Bordeaux, ha causato 43 morti, tra cui un bambino di 13 anni il cui corpo è stato ritrovato all'interno della cabina del camion. E' il figlio del conducente del tir, morto lui stesso nell'incidente. Le altre vittime sono anziani tra i 65 e i 70 anni e, stando alla comunicazione del ministero dell'Interno, tutti francesi.

Sul pullman viaggiava un gruppo di anziani iscritti a un circolo per la terza età della piccola località di Petit Palais, vicino Libourne: erano partiti da pochi minuti per trascorrere una giornata di sole e luce, sulla costa atlantica francese. Secondo un residente interpellato dall'emittente I-Tele, l'impatto è avvenuto in una curva considerata molto pericolosa dalla gente del posto.


Continua qui

giovedì 22 ottobre 2015

Incredibile video di Nicholi Rogatkin: cade nel burrone, si rialza e finisce gara

Rischia grosso Nicholi Rogatkin: una caduta nello strapiombo e un volo di diversi metri. Per fortuna i danni sono minimi e il il 19enne americano, dopo pochi istanti di smarrimento, risale in sella e finisce la gara completando anche un difficile backflip. Una prova di coraggio e orgoglio all'edizione 2015 della Red Bull Rampage in Utah.

Il video

Tangenti e voto di scambio, scandalo all’Anas: arrestati dirigenti e l’ex sottosegretario Meduri

Le ipotesi di reato sono associazione a delinquere, corruzione e voto di scambio

Tangenti in cambio di appalti. All’Anas le mazzette erano di casa. La Guardia di finanza ha eseguito dieci ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Roma nei confronti di dirigenti e funzionari. Coinvolti nell’inchiesta, su diversi episodi corruttivi, anche l’ex sottosegretario alle Infrastrutture Luigi Meduri e alcuni imprenditori titolari di società vincitrici di appalti per importanti opere pubbliche e avvocati. Al vertice della cellula criminale, secondo gli investigatori, era la dirigente dell’Anas Antonella Accroglianò, ribattezzata la “dama nera”. Il procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone, ha parlato di «deprimente quotidianità della corruzione. La principale indagata Accorglianò (ndr) va in ufficio tutti i giorni ma il suo principale lavoro è gestire questo flusso di corruzione».

Continua qui

Retata in Comune a Sanremo, 43 arresti e interdizioni

Imperia - La guardia di Finanza di Sanremo ha dato esecuzione dall’alba a 43 misure di custodia cautelare (35 arresti domiciliari e 8 obblighi di firma) nei confronti di altrettanti dipendenti del Comune di Sanremo per le ipotesi di reato di falso e truffa ai danni dello Stato legate all’uso indebito del cartellino e alle assenze dal lavoro: si tratta di impiegati che insieme con il loro cartellino ne timbravano altri quattro o cinque, mentre altri lasciavano il lavoro senza timbrare delegando ai colleghi di “provvedere”, in modo da incassare anche lo straordinario.


A un’altra ottantina di dipendenti è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari per le stesse accuse: complessivamente, le persone coinvolte sono quasi duecento.
L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Imperia, Maria Paola Marrali, era stata avviata circa due anni fa, dopo le segnalazioni dell’allora sindaco, Maurizio Zoccarato.

Continua qui

ALLUVIONE A CATANIA e provincia: strade allagate e aeroporto chiuso

Alluvione a Catania e provincia, situazione molto critica - Sono ormai diverse ore che la Sicilia ionica viene colpita da piogge molto forti ed in particolare su Catania e provincia dove la situazione si fa sempre più critica. Numerosi allagamenti lampo con strade totalmente allagate, i tombini non riescono a tenere l'acqua in eccesso ributtandola fuori. Diversi automobilisti sono rimasti bloccati. Il maltempo ha determinato inoltre la chiusura dell'aeroporto Fontanarossa, con i voli in arrivo che sono stati dirottati sullo scalo di Palermo.Le zone più colpite sono quelle di Acireale, Vampolieri e Lavinaio. Segnalata una frana lungo la Statale 114 tra Acitrezza e Acireale. Disagi e allagamenti anche su diversi tratti dell'autostrada A18.  Picchi pluviometrici superiori ai 300mm si registrano ad Acierale, oltre 200mm anche a Catania.

Continua qui

mercoledì 21 ottobre 2015

Qn: "Papa Francesco malato, piccolo tumore al cervello". Secca smentita di Padre Lombardi: "Gode di buona salute"

Collaboratrice di Fukushima, 'mai curato il pontefice'

"Posso confermare che il Papa gode di buona salute": così il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, smentisce ancora una volta le notizie diffuse da un quotidiano sulla salute del Pontefice. "Nessun medico giapponese è venuto in Vaticano a visitare al Papa e non vi sono stati esami. Confermo completamente la smentita dopo le verifiche con le fonti opportune, compreso il Santo Padre". VIDEO

LA RICOSTRUZIONE

Continua qui

Processo Why Not: assolti De Magistris e Genchi

Il fatto non costituisce reato

La terza corte di appello di Roma ha assolto il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ed il consulente Gioacchino Genchi dall'accusa di abuso d'ufficio in relazione alla vicenda dell'acquisizione di tabulati telefoni di politici. 

Continua qui 

 

 

Quel maledetto ultimo collegamento Intercity

Sono ottantaquattro treni che in tutta Italia potrebbero finire su un binario morto, lasciando a piedi 60 mila pendolari. La causa? Il contratto tra Stato e Trenitalia scaduto a fine 2014 e non ancora rinnovato. Un pasticcio scoperto dai parlamentari grillini che potrebbe costarci una nuova infrazione europea

Una rivoluzione sui binari: dal 14 dicembre rischiano di sparire dalla circolazione 84 Intercity in tutta Italia. Cancellata, con un tratto di penna, la classe intermedia tra il regionale e l’alta velocità. Ridotti i collegamenti notturni e diurni tra 200 città grandi e medie come il treno tra Pescara-Bari, Torino-Genova, Venezia-Bologna e Firenze-Perugia.

Se il ministero delle Infrastrutture non firmerà un nuovo contratto con Trenitalia ottanta di questi collegamenti potrebbero essere soppressi: addio al Reggio Calabria-Taranto, Ancona-Roma, Firenze-Roma, e Milano-Ventimiglia. Il motivo è semplice: il contratto di servizio per il trasporto universale tra Stato e ferrovie è scaduto alla fine del 2014 e le carrozze hanno continuato a viaggiare in proroga per altri dodici mesi. Scaduto questo termine andrebbe tutto messo a gara, ma ci vorrebbero altri mesi di autorizzazioni e timbri.

Continua qui 

martedì 20 ottobre 2015

Maltempo: Benevento città 'fantasma'. Crolli a Capri. Nuova allerta meteo

Ancora piogge su isole e al sud. Per molti notte da parenti. Comuni isolati nell'area del Fortore

Una nuova perturbazione proveniente dal nord Atlantico porterà nelle prossime ore un'ondata di maltempo prima sulle isole maggiori e successivamente sulle regioni meridionali dell'Italia, alcune delle quali già colpite dalla perturbazione ancora in atto. Il Dipartimento della Protezione Civile ha dunque emesso una nuova allerta meteo che prevede, a partire dalle prime ore di domani, precipitazioni diffuse localmente anche molto intense e accompagnate da fulmini e forti raffiche di vento, prima sulla Sardegna e successivamente sulla Sicilia. Il Dipartimento ha anche valutato una criticità arancione per rischio idrogeologico sulla Sardegna meridionale, su Campania, Sicilia e su buona parte della Calabria.

Continua qui

Pensioni: metà degli italiani hanno assegno sotto mille euro. Quasi 2 milioni sotto i 500

Scende sotto i tre milioni il numero dei dipendenti pubblici

Metà dei pensionati italiani ha un assegno inferiore ai mille euro. Il 42,5% dei pensionati italiani (6,5 milioni di persone), ha un reddito da pensione inferiore ai 1.000 euro. Lo si legge nel bilancio sociale 2014 dell'Inps, secondo il quale ci sono 1,88 milioni di pensionati (12,1%) che ha assegni inferiori ai 500 euro. Il presidente dell'Inps, Tito Boeri, sottolinea che "sarebbe stato importante fare l'ultima riforma delle pensioni"

Continua qui

La Champions in chiaro su Zdf (e quindi su Sky): Mediaset furiosa E darà Juventus-Borussia M.

L'emittente tedesca (canale 546 della piattaforma di Murdoch), dopo Bayer-Lazio, ha intenzione di continuare a trasmettere le partite in chiaro via satellite, quindi senza limiti territoriali. Violando l'esclusiva dell'azienda di Berlusconi. La Uefa si muove

 La partita di Champions League tra Bayer Leverkusen e Lazio era visibile anche in chiaro, da satellite, sul canale 546 del decoder Sky. È bastato un rapido passa parola su Facebook e sui vari siti di appassionati sportivi per demolire, in pochi minuti, la comunicazione pressante di Mediaset Premium: «Il match della Lazio, in esclusiva, solo su Premium»: poco importa l’audio tedesco, l’importante è vederla. Al centro del ciclone c’è l’emittente tedesca Zdf: ignorando le limitazioni territoriali dei diritti di trasmissione trasmette eventi sportivi di cui ha i diritti per la Germania in chiaro, trascurando gli eventuali danni collaterali che può causare alle altre emittenti che invece hanno i diritti per un determinato Paese. A Cologno Monzese sono furiosi, e intendono adire anche le vie legali, coinvolgendo la Uefa: i diritti per la Champions League sono costati 700 milioni per il triennio appena iniziato e l’investimento può essere ripagato solo se il numero di abbonati cresce. 

Continua qui

Benevento, il disastro nel pastificio Rummo dopo l'alluvione

"Metà dello stabilimento ha subito gravi danni". Lo dice il presidente del pastificio Rummo di Benevento, che è stato parzialmente distrutto dall'alluvione che ha colpito la Campania. "Sono felice perché nessuno dei dipendenti si è fatto male nonostante l'onda violenta che si è abbattuta e che ha spostato i container di 20 tonnellate". Cosimo Rummo ha poi ringraziato tutti coloro che da giorni sul web stanno esprimendo la loro solidarietà all'azienda attraverso la campagna social #saverummo

Il video 

Rummo: «#SaveRummo è partita dal basso, non ne sappiamo niente»

 

Previsioni meteo: allerta maltempo su Sicilia, Calabria, Campania, Basilicata, Puglia

 

Canone Rai, il governo: evadere è un reato. Previste sei rate da sedici euro

Chi eviterà di pagare la quota in bolletta ora rischia una doppia sanzione, penale e pecuniaria di 500 euro

ROMA. Nel 2016 ogni capofamiglia pagherà il canone Rai in 6 rate da 16 euro e 66 centesimi ognuna. E le verserà insieme alla bolletta elettrica che gli arriva nella casa dove risiede. La prima casa. Il governo tiene la barra dritta su questa riforma, forte di un'alleato influente. Il gigante pubblico della corrente, l'Enel, sta collaborando e questo alla fine peserà. Restano da scansare almeno tre grandi buche che si vedono ben chiare lungo la strada. L'evasione - che il governo farà uscire dalla porta - può rientrare dalla finestra. C'è poi l'incognita dei tempi. In un Paese che ha 461 società elettriche (461) non sarà facile mettere tutto a punto per febbraio. Si muove infine un " nuovo partito Rai", che teme un salto nel vuoto e cerca sponde nella minoranza Pd, in Forza Italia e tra i 5 Stelle, pur di frenare le cose.

Il rischio penale. Febbraio del 2016. A casa del signor Rossi arriva la solita bolletta elettrica, ma appesantita dalla prima delle 6 rate del canone della Rai (16,66 euro). Il signor Rossi va all'ufficio postale, compila un bollettino in bianco e versa il solo importo della corrente rifiutando di pagare anche il canone della tv. A quel punto, il radar della società elettrica individua il potenziale evasore e lo segnala all'Agenzia delle Entrate. La società elettrica ha tutto l'interesse a " denunciare" il signor Rossi perché altrimenti - se dorme - rischia una sanzione di 30 euro (l'anno) per ogni segnalazione mancata. Così dice l'ultima bozza della Legge di Stabilità.

Il signor Rossi, l'italiano medio, non si ferma. Dopo aver pagato la sola corrente - e scansato il canone Rai - scrive all'Agenzia delle Entrate e autocertifica di non essere tenuto al versamento della imposta televisiva. Sostiene, in pratica, di non avere in casa un televisore, un computer, un tablet o altra diavoleria capace di mostrare un programma televisivo. A quel punto, la palla è nel campo della Rai e dell'Agenzia delle Entrate, chiamate a dimostrare che il signor Rossi è il solito irriducibile portoghese del canone tv. Qui la Legge di Stabilità prevede due tagliole. Se beccato, l'evasore subirà una "sanzione amministrativa" di 500 euro. Se beccato - altra novità rilevante - l'evasore avrà violato la legge 445 del 2000 sull'autocertificazione e sarà perseguibile in sede penale. Ora, queste due tagliole non sono acqua fresca. Ma solo l'esperienza dimostrerà quanto mordono chi è determinato a ignorare la gabella di Viale Mazzini.


Continua qui 

Canone Rai: chi paga e chi no


Canone Rai, ecco la mappa dell’evasione: a Nasino non paga il 56% degli utenti, Millesimo “virtuosa”

Ultimo aggiornamento: Il canone Rai in bolletta in un’unica rata

lunedì 19 ottobre 2015

Sgasa al semaforo per fare il bullo: la Lamborghini finisce male

E’ successo su una strada di Dubai. Il pilota di una Lamborghini Aventador da 400mila dollari ha esagerato nel voler far sentire il rombo del suo motore.

Fermo al semaforo, nel tentativo di fare impressione sulle due Ferrari che lo precedevano, ha cominciato a giocare con cambio e acceleratore.

Il motore, surriscaldato per lo sforzo, inizia a prendere fuoco.

Continua qui (video)

Sciopero benzinai sulle autostrade da stasera al 21

Stop di 48 ore, anche un presidio pacifico di gestori presso Autostrade per l'Italia

Le aree di servizio autostradali rimarranno chiuse per sciopero per 48 ore, dalle ore 22 del 19 ottobre alla stessa ora del 21. Lo annunciano le associazioni di categoria dei gestori Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio, spiegando che oltre alla manifestazione di protesta ci sarà un presidio pacifico di gestori presso la più importante società concessionaria autostradale, Autostrade per l'Italia, che si terrà in Via Bergamini 50, a Roma, dalle ore 11 del 20 ottobre. 

Continua qui

Processo a Erri De Luca, lo scrittore assolto: “Il fatto non sussiste”

In alcune interviste aveva sostenuto che la "Tav va sabotata"

Erri De Luca è stato assolto dall’accusa di istigazione a delinquere nel processo per alcune interviste in cui sosteneva che la “Tav va sabotata”. Il pm aveva chiesto una condanna di otto mesi di reclusione. Per il giudice il “fatto non sussiste“. La sentenza è stata accolta dagli applausi dei numerosi No Tav presenti in tribunale a Torino. “E’ stata impedita un’ingiustizia” ha commentato De Luca dopo la pronuncia del dispositivo della sentenza da parte del magistrato. Lo scrittore, prima della sentenza, aveva rilasciato dichiarazioni spontanee con le quali aveva confermato la sua “convinzione che la linea sedicente ad Alta Velocità va intralciata, impedita e sabotata per legittima difesa del suolo, dell’aria e dell’acqua”.

Continua qui 

Erri De Luca è stato assolto dall’accusa di istigazione al sabotaggio per le sue frasi contro la TAV

Far West in tangenziale a Bari: portavalori assaltato con spari e bombe

Due mezzi incendiati, raffiche di armi automatiche, un bottino dal valore imprecisato e traffico nel caos per ore. È questo il bilancio provvisorio di un assalto a un furgone portavalori compiuto questa mattina a Bari, nella zona industriale presso il centro commerciale Barimax. Secondo una prima ricostruzione, un gruppo di persone armate ha bloccato un furgone portavalori della Ivri di Bari incendiando due mezzi tra cui un camion, facendo uso di bottiglie incendiarie e sparando alcune raffiche di mitra verso il furgone.

Continua qui

Assolda un amico per uccidere il padre: “Temeva di perdere l’eredità”. La vittima non lo sa ancora

Simulata rapina in corso Ricci, a Savona: era un tentato omicidio organizzato dal figlio. L’uomo è cardiopatico

Savona

Sembrava una rapina. L’anziano che rincasa, trova il ladro, viene picchiato. Il malvivente poi che scappa, con soldi e preziosi. E invece era solo una messinscena. Non una rapina. Ma un tentativo di omicidio che è fallito soltanto per la reazione di Renato Costa, 80 anni, ex ferroviere, abitante in corso Ricci. Un omicidio che, secondo la ricostruzione dei carabinieri, era stato ideato e organizzato dal figlio, Rinaldo, che è in stato di arresto insieme con un amico, Andrea Invincibile, che sarebbe stato assoldato per il terribile compito.

Diecimila euro, il prezzo pattuito. In ballo l’eredità di Renato Costa. Il figlio pare temesse di perderla perché l’anziano padre voleva beneficiare la compagna originaria della Mauritania, con la quale vive da 7 anni. Renato Costa è stato ricoverato in ospedale con due sospette fratture al torace, ancora all’oscuro delle dinamiche dell’aggressione organizzata dal figlio.

Continua qui

domenica 18 ottobre 2015

Imprenditore scomparso, trovato morto l'operaio

Giuseppe Ghirardini, 50 anni, era scomparso da mercoledì come il suo datore di lavoro. Ancora nessuna notizia invece dell'imprenditore

"Ci hanno detto che probabilmente è morto mercoledì, ma adesso devono fare l'autopsia". Così dalla casa di famiglia di Marcheno, un parente di Giuseppe Ghirardini, l'operaio bresciano trovato morto nei boschi nei pressi di Ponte di Legno, nel bresciano nel pomeriggio . "Siamo disperati" ha aggiunto il parente dell'operaio. Quindi Ghirardini sarebbe morto lo stesso giorno in cui è sparito, mercoledì 14. Nessuna notizia ancora dell'imprenditore.

Continua qui

Migranti: altri naufragi in Grecia, almeno 16 morti, anche tre bambini

Lo riferisce l'agenzia turca Anadolu. Altri 25 tratti in salvo

Almeno 12 migranti sono morti nel naufragio di un'imbarcazione mentre tentavano di raggiungere l'isola di Lesbo, in Grecia. Lo riferisce l'agenzia turca Anadolu spiegando che altre 25 persone sono state tratte in salvo.

Un barcone si è capovolto al largo dell'isola di Kalymnos nell'Egeo, causando la morte di quattro persone, tre bambini e una donna. Lo riportano alcuni media internazionali citando fonti della Guardia Costiera greca. Altre undici persone sono state tratte in salvo.

Continua qui

Scandalo Volkswagen, grandi azionisti verso causa da 40 miliardi

Per il Sunday Telegraph, la vicenda sarà seguita da Quinn Emanuel, legale famoso per le sue vittorie in importanti class action

I grandi azionisti della Volkswagen sono intenzionati a fare causa, chiedendo 40 miliardi di euro, alla casa automobilistica per lo scandalo dei motori diesel che ha coinvolto il marchio. Lo riporta il Sunday Telegraph citando Quinn Emanuel, il legale famoso per le sue vittorie in importanti class action, chiamato a seguire il caso.

Continua qui


sabato 17 ottobre 2015

Il Vigile del Fuoco Mario Damonte salva l'autista del camion in fiamme nella galleria della A26: "Poteva andare peggio"

Damonte, il primo a soccorrere l'autista del camion, ribaltato in mezzo alla carreggiata nord all'interno della Galleria di San Salvatore (AL) sulla A26. Damonte era diretto a Casale e, dopo essersi reso conto dell'accaduto, ha fermato il proprio veicolo all'interno della galleria segnalando il pericolo agli altri automobilisti in arrivo e ha liberato dall'abitacolo l'autista, portandolo in salvo all'esterno della galleria. Il vigile del Fuoco ha poi contattato la sala operativa del Comando per chiedere il supporto dei colleghi, per poi far allontanare le persone a bordo dei veicoli portandole all'esterno della galleria e sistemando i mezzi in modo che non intralciassero quelli dei soccorritori. Damonte ha poi partecipato alle operazioni di soccorso collaborando con i colleghi di Alessandria e Casale. Per la capacità operativa e per il senso del dovere dimostrati, al capo squadra Damonte è giunto l'apprezzamento del Comandante Provinciale Mariano Guarnera e dei colleghi.

Continua qui

Rc auto: da domenica addio al tagliando di carta

Da domenica 18 ottobre non si dovrà più esporre il tagliando assicurativo sul parabrezza dell’auto, perché il controllo della copertura sarà effettuato attraverso la verifica della targa. Le forze dell’ordine, nel corso dei posti di blocco, potranno verificare in pochi secondi se il numero di targa è presente nella banca dati dei veicoli assicurati istituita presso la Motorizzazione civile e sanzionare gli evasori. Inoltre, la copertura assicurativa potrà essere verificata anche attraverso i dispositivi di rilevazione a distanza Autovelox, Tutor, Telepass e telecamere Ztl, non appena verrà approvata la norma che li omologherà anche per il controllo della rc auto in aggiunta a quanto già attualmente previsto dal Codice della strada (per esempio controllo di velocità, sorpassi, incroci pericolosi). L’Ania ricorda che è obbligatorio tenere sempre a bordo del veicolo il certificato di assicurazione, ovvero il documento che dimostra la regolarità della copertura.

Continua qui

venerdì 16 ottobre 2015

Il commovente gesto di un bimbo: spezza l’ostia e ne offre metà al padre divorziato

Città del Vaticano - Una vicenda, raccontata al Sinodo e davanti al Papa durante il dibattito generale che si è soffermato su una delle questioni più discusse, quella della comunione ai divorziati risposati, ha commosso molti dei partecipanti all’assemblea in Vaticano. Un padre sinodale, con un intervento - è stato riferito - «molto emotivo», ha raccontato di un bambino che faceva la prima comunione nella sua diocesi e i cui genitori erano entrambi divorziati e risposati e non potevano prendere l’eucaristia. Il bambino allora, nel ricevere l’ostia, ne ha staccato due pezzetti e li ha dati ai suoi genitori.

L’intervento, riferito nel briefing senza citarne l’autore, ha voluto sottolineare quanto nella Chiesa sia sentito il problema delle persone unite in seconde nozze e che sono tenute lontane dai sacramenti.
Continua qui

giovedì 15 ottobre 2015

Kme, dopo la chiusura in Toscana anche Serravalle a rischio

L'annuncio della rivoluzione in Kme è arrivato martedì all'incontro a Firenze tra l'azienda e i sindacati: lo stabilimento toscano di Fornaci di Barga smetterà di produrre rame nel 2016 per divenire il più grande sito europeo dedicato alla idrocultura. Serravalle invece è appeso alle sorti di ciò che succedere in Francia, a Givet

SERRAVALLE SCRIVIA (AL)  – L’annuncio della rivoluzione in Kme è arrivato martedì all’incontro a Firenze tra l’azienda e i sindacati: lo stabilimento toscano di Fornaci di Barga smetterà di produrre rame nei primi mesi del 2016 per divenire il più grande sito europeo dedicato alla idrocoltura. Mentre per Serravalle, il futuro dipende da quanto accadrà allo stabilimento francese di Givet.
 
Lo stabilimento di Serravalle è appeso alle sorti del sito produttivo francese, che potrebbe essere chiuso o messo in vendita.

Continua qui

Maltempo, tre vittime nel centro Italia. Esondato Aniene nei pressi di Roma

Un'auto è finita in una voragine a causa della pioggia vicino a Frosinone. A L'Aquila una donna è stata travolta dal crollo di un muro, fuori dagli argini anche il Liri. A Tagliacozzo un uomo è stato colpito da un fulmine nella sua cantina. Frane a Subiaco e sulla linea ferroviaria Roma-Cassino

ROMA - Tre morti ed enormi disagi è il bilancio di una giornata resa drammatica dalle violente piogge che hanno colpito il Centro Italia. Un quarantenne è morto a Paliano (Frosinone): era in auto ed è finito in una voragine, a causa del maltempo nella zona. A bordo della vettura c'erano tre persone. Due di loro sono riuscite a salvarsi mentre la terza stata estratta priva di vita dai Vigili del fuoco. Nella zona la situazione è critica: allagamenti sono segnalati ad Anagni, Ferentino e Fiuggi dove la strada Anticolana, nei pressi della Galleria, è stata chiusa per precauzione.

Una donna di 51 anni è invece morta a Civitella Roveto, in provincia dell'Aquila. La donna è stata travolta e sepolta dal crollo di un muro di contenimento che ha ceduto a causa del maltempo. E' stata estratta dai Vigili del Fuoco, ma non c'era più nulla da fare. La vittima si chiamava Adonia Sabatini e, secondo le prime testimonianze accolte dai soccorritori, stava correndo verso casa quando il muro laterale ha ceduto e lei è rimasta sepolta da fango e mattoni.

Continua qui 

Maltempo sul Centro-Sud Italia, salito a 5 il numero dei morti

 

Piogge alluvioni sull'Italia: oggi maltempo severo su nord-ovest e meridione

Maltempo intenso sul Piemonte e l'ovest della Lombardia, specie nel pomeriggio-sera, temporali intensi e nubifragi sul meridione, parziale tregua altrove. Venerdì mattina ancora rovesci su nord-est e Marche, violenti temporali all'estremo sud, migliora al nord-ovest. Sabato parzialmente soleggiato, domenica tante nubi, piogge sull'alto e medio Tirreno.

 

Analisi maltempo LIVE: dove si accaniranno questa sera i fenomeni al nord e perchè?

 

In arrivo più FREDDO al Nord e NEVE sulle Alpi!

 

 

 

mercoledì 14 ottobre 2015

Giubileo 2015: “Truccata la prima gara d’appalto”. Tre arresti per corruzione

L'Anac di Raffaele Cantone ha bloccato l'assegnazione di un appalto per la riqualificazione e la manutenzione di due strade. Un funzionario del Comune e due imprenditori sono agli arresti domiciliari con l'accusa di corruzione e turbata libertà degli incanti. L'assessore Sabella: "Li avevo già denunciati tutti"

La prima gara assegnata dal Comune per i lavori del Giubileo era truccata ed è stata bloccata dall’Autorità nazionale anticorruzione guidata da Raffaele Cantone. Due imprenditori e un funzionario del dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma sono finiti ai domiciliari con l’accusa di corruzione e turbata libertà degli incanti. “Li avevo denunciati tutti ad aprile. E per oggi li avevamo convocati per escluderli dalla gara del Giubileo”, ha detto l’assessore alla Legalità Alfonso Sabella. Il Movimento Cinque Stelle: “Continuiamo a non essere ascoltati, è l’ennesima sconfitta per i romani e per la città”.

Continua qui

Non c’è lavoro? Allora apro un bar. Boom a sorpresa di esercizi pubblici

Ovada (AL) - Aprire un bar come ultima spiaggia per sfuggire alla disoccupazione. E a Ovada è già record. Un vero e proprio boom. Se si pensa che su 83 esercizi pubblici presenti nella città dell'Orba e dello Stura, ben 51 sono bar o caffè. E in più c'è in predicato un'apertura molto prossima che porterà il numero a 52. Praticamente, considerando l'attuale popolazione, si può dire che a Ovada funziona un bar ogni 227 abitanti. Volendo restringere, teoricamente quasi uno ogni due consistenti condomini. Ma anche in fatto di ristoranti, pizzerie, trattorie la città è ben servita con 32 locali. 

Continua qui

Troppe perdite finanziarie: Atm chiude il parcheggio di via Parma, taglia corse e annuncia 37 esuberi

ALESSANDRIA - La partecipata Atm ha afferrato le forbici, o forse sarebbe meglio dire una sciabola, per arginare le perdite e far tornare a quadrare i conti nel triennio 2016-2018. Il piano industriale dell'azienda alessandrina di trasporto è pesante tanto quanto il segno meno registrato nel primo semestre del 2015. Una perdita da un milione di euro che proiettata sull'intero anno, ha spiegato il presidente Gianfranco Cermelli, “magari potrebbe non arrivare a 2 milioni, ma comunque avvicinarsi molto a questa cifra”. In caduta libera, la partecipata ha quindi già annunciato ai sindacati di categoria un esubero di 37 lavoratori, uno "smantellamento dei servizi a  partire da quello per disabili, scuolabus, oltre a tagli sulle linee urbane e suburbane come quelle del quartiere Cristo, San Michele, Giardinetto, Mortara”. Tagli, hanno aggiunto ancora le segreterie di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Silt cui si aggiungerebbe anche la soppressione "quasi totale" del servizio per Valenza e la chiusura del parcheggio di via Parma ad Alessandria.

Continua qui

Piombino, uomo muore in un incidente stradale: l'amico lo viene a sapere e gli svaligia la casa

L'amico era appena morto in un incidente strale e lui si è fiondato nella sua abitazione per svaligiarla. Difficile trovare casi di maggiore vigliaccheria e cinismo dopo l'episodio avvenuto a Piombino. Tutto è iniziato con la tragica morte di un uomo di 68 anni a causa di un incidente stradale.

Appena saputa la notizia, non una lacrima, non la disperazione, ma subito l'idea più bassa che si possa avere: andare a svaligiare la casa della vittima. E a farlo non è stato uno sconosciuto, bensì un caro amico dell'uomo deceduto nell'incidente.

Continua qui


martedì 13 ottobre 2015

Mini ciclone padano giovedì 15?

Situazione simile a quella già sperimentata in settembre.

 

 
Il 23 settembre scorso una sorta di tempesta spazzò l'ovest della Lombardia e l'est del Piemonte, colpendo anche il Milanese. La stessa zona rischia di risultare colpita da un nuovo mini ciclone in movimento nella giornata di giovedì, quando l'aria fredda premerà con decisione sull'ovest delle Alpi, sfondando dall'Ossola e dal Canton Ticino e raggiungendo con forza la Valpadana al suolo.

Sono infatti impressionanti le carte relative alla superficie isobarica degli 850hPa, laddove si nota davvero l'inserimento di un "missile" freddo sulla verticale della Valpadana occidentale ad innescare un mini ciclone che infatti verrà sostenuto più ad est da un richiamo sciroccale umido.

La neve cadrà sulle Alpi sin verso i 1200-1300m, violenti temporali potranno colpire il Novarese e il Vercellese per poi puntare verso Varesotto, Milanese e Pavese e traslare nel corso della giornata verso le restanti province lombarde.

Da notare il vento forte da nord che si innescherà lungo il bordo posteriore del piccolo vortice con raffiche che potrebbero raggiungere e superare i 60km/h.

Continua qui

Viareggio: il nubifragio ha scaricato ben 65mm!


Meteo fine settimana: SABATO migliore, DOMENICA a rischio pioggia al nord

 

 

 

 

Tangenti Sanità in Lombardia: arrestato vice presidente Mantovani per corruzione

Truccati appalti anche per il trasporto dei dializzati. Indagato anche l'assessore Garavaglia della Lega. M5S, presentiamo mozione di sfiducia a Maroni 

Il vice presidente della Regione Lombardia, Mario Mantovani, è stato arrestato con le accuse di concussione, corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti in un'inchiesta della Gdf e della Procura di Milano che ha portato in carcere altre due persone, tra cui un dipendente della Regione.

In carcere è finito anche Giacomo Di Capua, 34 anni, "in qualità di stretto collaboratore di Mario Mantovani e dipendente della Regione Lombardia" per le accuse di concorso in concussione, corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti. Arrestato anche Angelo Bianchi "in qualità di ingegnere del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per la Lombardia e la Liguria" per concorso in concussione "rivestendo il ruolo di R.U.P di gare aventi quale Stazione Appaltante il citato Provveditorato" ed "indagato" anche per corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti. I reati contestati nell'indagine sarebbero stati commessi tra il 6 giugno 2012 e il 30 giugno 2014. Mantovani è stato arrestato nella qualità all'epoca "di senatore della Repubblica e Sottosgretario di Stato, assessore alla Salute della Regione Lombardia e sindaco del Comune di Arconate". Attualmente è vicepresidente della Regione. Sono state effettuate perquisizioni e sequestri di documenti a Milano, Pavia, Varese, Vercelli e Rimini anche per le ipotesi di reato di abuso d'ufficio e turbativa d'asta, ipotesi per le quali Mantovani è indagato "in concorso con altri soggetti". Perquisizioni anche negli uffici degli indagati al Pirellone, presso 9 abitazioni e 17 società "riconducibili" agli arrestati e ad altri 12 indagati.  

Continua qui

 

Divieto di fumo in auto se a bordo ci sono bimbi o donne incinte

Immagini choc sui pacchetti. Via libera del Consiglio dei ministri alla norma voluta dal ministro Lorenzin, che recepisce la direttiva Ue sul tabacco

Via libera dal Consiglio dei ministri al divieto di fumo in auto in presenza di minori e donne in gravidanza. Il provvedimento, voluto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, è previsto nell’ambito del decreto che recepisce la direttiva Ue sul tabacco. La direttiva europea prevede anche che i pacchetti di sigarette riportino immagini “forti” per dissuadere i consumatori dall’utilizzo di sigarette.

Continua qui


Renzi: il limite del contante sale a tremila euro

Il premier: l’intervento sulla flessibilità pensionistica in uscita sono pronto a chiuderlo nel giro di pochi mesi

L’intervento sulla flessibilità pensionistica in uscita «sono pronto a chiuderlo nel giro di pochi mesi ma non in modo raffazzonato». Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a Rtl 102,5 torna a parlare del nodo pensioni. «Sono molto preoccupato di non fare pasticci come in passato: faremo partire con l’Inps un grande lavoro di coinvolgimento degli interessati», spiega il premier.

Continua qui

Mancano 1,7 miliardi per salvare tutti gli esodati

 

 

Pordenone, madre e e figlia uccise a colpi d'accetta. Arrestato cinese

Arrestato nella notte il cittadino cinese ritenuto presunto autore dell'omicidio di due donne, madre e figlia, sempre di origine cinese. L'uomo, consuocero della piu' anziana, gestiva il bar con le due straniere

Fonte

lunedì 12 ottobre 2015

Pensioni. Donne classe '53,in pensione con 30 anni di differenza

Come cambia l'assegno tra chi è uscita con baby pensioni e chi dovrà aspettare 2020

Compagne di banco alle elementari, ma in pensione a trent'anni di distanza una dall'altra. E' il destino che potrebbe toccare in sorte a due donne nate nel 1953, che, con il rinvio delle modifiche alla Legge Fornero in tema di flessibilità, potrebbero ora uscire dal lavoro con trent'anni di differenza di età: il rinvio, infatti, farà scattare l'aumento dell'età di vecchiaia delle donne, che salirà nel 2016 da 63 e 9 mesi a 65 e 7 mesi. L'ulteriore aumento previsto per il 2018 penalizzerà soprattutto le donne nate nel 1953 (per quelle nate nel 1952 è prevista un'eccezione che prevede, a fronte di 20 anni di contributi versati, l'uscita a 64 anni più l'aspettativa di vita) che rischiano di dover aspettare il 2020 per andare in pensione.

In pratica potrà succedere che due compagne di banco nate entrambe nel 1953 ma con scelte di vita diverse si trovino di fronte a percorsi di pensionamento molto differenti.

Continua qui

Due arresti per l’omicidio di Cocò, il bambino di tre anni bruciato in auto a Cassano allo Jonio

Il piccolo fu ritrovato carbonizzato nel piccolo comune calabrese insieme al nonno e alla compagna a gennaio 2014. Gli investigatori: «Delitti a connotazione tipicamente mafiosa»

Ucciso con un colpo in testa e poi dato alle fiamme. Così morì Cocò Campolongo, il piccolo di tre anni ammazzato in un agguato insieme al nonno, Giuseppe Iannicelli, e alla compagna di quest’ultimo, Ibtissam Taouss. A distanza di quasi due anni - era il 16 gennaio 2014 - i carabinieri del Ros hanno arrestato i due presunti autori del triplice omicidio che aveva commosso l’Italia

Continua qui

“Non si toccano i bambini”, il falso mito della criminalità infranto fin dal Dopoguerra

 

 

Torna il MALTEMPO a partire dalla serata: ecco dove colpirà!

Peggioramento alle porte tra nord e centro per l'arrivo di un vortice freddo in quota tra Francia ed Alpi occidentali, temporaneo rialzo termico al sud. 

 

 
SITUAZIONE: un vortice colmo di aria fredda in quota va posizionandosi sulla Francia e condizionerà il tempo di gran parte della settimana sull'Italia, favorendo l'approfondimento di una depressione al suolo che insisterà per diversi giorni.

CALDO: al sud il richiamo di correnti meridionali favorirà un temporaneo rialzo delle temperature con valori anche estivi nelle ore pomeridiane tra martedì e giovedì.

FREDDO: nella seconda parte della settimana il vortice coinvolgerà più direttamente il settentrione, abbassando le temperature e favorendo nevicate sulle Alpi sino alle quote medie.


EVOLUZIONE: il maltempo si presenterà a tratti tra nord e centro tra stasera e mercoledì, da giovedì tenderà a coinvolgere anche il meridione. La difficoltà dei modelli nell'inquadrare il movimento del vortice rendono difficile inquadrare l'esatta tempistica dei fenomeni, ma sembra probabile un maggior coinvolgimento di Lombardia, Triveneto, Emilia-Romagna e regioni centrali tirreniche.

FINE SETTIMANA: ancora tempo instabile sull'Italia e decisamente fresco.

LUNGO TERMINE: la prossima settimana il tempo potrebbe migliorare al nord, mentre l'instabilità dovrebbe insistere ancora al centro-sud sino a martedì 20, in seguito dovrebbe rafforzarsi il flusso di correnti da ovest con modifica dell'assetto barico che ci ha tenuto compagnia per tutte queste settimane. Continuerà la variabilità ma intervallate da fasi asciutte più prolungate.

Continua qui 

Maltempo persistente in settimana, attese forti piogge


Freddo precoce sull'Europa dalla seconda metà di ottobre? Via libera dal modello americano