martedì 5 gennaio 2016

E' Apple il primo big che si piega: accordo col Fisco italiano, pagherà 318 milioni

La rivelazione di Repubblica in edicola: Cupertino era accusata di aver sottratto ingenti somme all’Agenzia delle Entrate vendendo lungo la Penisola, ma fatturando in Irlanda dove godeva di aliquote prossime allo zero.

Un assegno da 318 milioni di euro che finisce dritto nelle tasche dell'Erario. E' quello che ha dovuto staccare ieri mattina Apple Italia, come rivela questa mattina Repubblica in edicola. Unica via di scampo per il colosso americano di Cupertino fondato da Steve Jobs, per sanare una evasione fiscale per cinque annualità che sfiora - secondo l'accusa - il miliardo di euro.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento