giovedì 21 gennaio 2016

Uccise 4 persone contromano sull’A26:condannato a 18 anni per omicidio volontario

La Corte d’Assise d’Appello di Torino ha condannato a 18 anni e 4 mesi per omicidio volontario, Ilir Beti, l’albanese che nel 2011, contromano e ubriaco, a bordo della sua auto sull’autostrada A26 Genova Voltri-Sempione, provocò un incidente in cui morirono quattro persone e ne rimase ferita un’altra.

Una decisione sorprendente dopo che, lo scorso marzo, la Cassazione aveva annullato la sentenza precedente, disponendo il rinvio in Corte d’Assise d’Appello e contestando non più il reato di omicidio volontario ma quello di omicidio colposo. L’accusa, avanzata dalla procura generale, è stata però ribaltata dalla Corte.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento