lunedì 22 febbraio 2016

Is, serie di attentati in Siria: 4 bombe a Damasco. Doppio attacco a Homs. Almeno 142 morti

Nel pomeriggio le esplosioni nel quartiere sciita di Damasco già colpito a gennaio. In mattinata due autobomba in un sobborgo di Homs, controllata dal regime. Colloqui Usa-Russia, Kerry: "C'è accordo provvisorio con la Russia". In Iraq stop ai combattimenti a Falluja

DAMASCO - Sono almeno 142 i morti e 180 i feriti in un'ondata di attentati a sud di Damasco: quattro esplosioni, almeno una delle quali innescata con un'autobomba, hanno fatto tremare la località di Sayeda Zeinab, dove si trova il mausoleo sciita di Sayeda Zeinab, già obiettivo di bombe dell'Is a fine gennaio. Il bilancio arriva dalla tv siriana e dall'Osservatorio siriano per i diritti umani.

Doppio attacco a Homs.  Due le autobomba esplose invece a Homs che hanno provocato almeno 57 vittime. In un primo momento la televisione di stato siriana aveva parlato di 25 vittime, ma l'Osservatorio dei diritti umani ha aggiornato il tragico bilancio. La tv di stato siriana ha diffuso le immagini di macerie, soccorsi e fumo nero nel luogo dell'attacco, avvenuto a Al-Zahraa, un sobborgo della città controllata da regime colpito già altre volte da sanguinosi attentati. Homs, nel centro del paese, è quasi integralmente sotto il controllo delle forze governative ed è regolarmente oggetto di attentai terroristici. L'ultimo, il mese scorso, aveva fatto almeno 22 morti ed era stato rivendicato dall'Is.


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento