martedì 9 febbraio 2016

Nel paese senza botteghe un giovane riapre il negozio che fu della sua bisnonna

Parodi Ligure (AL) - A Parodi c’è di nuovo un negozio. Sono soprattutto gli anziani a essere felici della scelta di Simone Arecco, 38 anni, parodese doc, ex commesso in un esercizio commerciale di Gavi, che ha deciso di scommettere sul suo paese e su se stesso. «Maria da sucetè», è il nome della sua nuova attività, dal soprannome della sua bisnonna, titolare proprio del negozio attivo fino al 1974 nel medesimo locale. «Teresa Ivaldi, detta Maria, - spiega Simone -, la mia bisnonna, ha gestito per anni il bar della società di mutuo soccorso, qui a fianco, in dialetto “a sucetè”. Poi aveva aperto, proprio qui, il suo negozio di commestibili, la cui insegna è rimasta sopra l’ingresso fino a oggi. Il locale era chiuso da quasi trent’anni, dopo che anche la macelleria aveva cessato l’attività». Da circa due anni Parodi era senza negozio, una vera iattura per i più anziani, senza auto o comunque costretti ad arrivare fino a Gavi su strade tortuose.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento