mercoledì 16 marzo 2016

Editoria: dimezzato dal 2007 il fatturato dei quotidiani

La filiera della carta cresce poco, 2015 delude

Il fatturato dell'editoria quotidiana si è dimezzato rispetto ai livelli pre-crisi. E' quanto emerge dall'analisi annuale compiuta dalle associazioni di settore. Il valore complessivo è passato da 3.859 milioni del 2007 a 1.985 del 2015. Rispetto al 2014 si è verificato un ulteriore ribasso da quota 2.070 milioni. Ancor più consistente il crollo dell'editoria periodica: da 5.069 milioni del 2007 a 2.120 milioni del 2015 (2.209 nel 2014). L'editoria libraria passa da 3.686 milioni del 2007 a 2.934 milioni del 2015.

Dall'indagine, intitolata "Più lettura, più comunicazione" e realizzata da Fieg, Acimga, Aie, Argi, Asig, Assocarta, Assografici, emerge che è ancora debole la domanda interna (consumo apparente) dei prodotti della filiera che nel 2015 ha presentato una modestissima ripresa rispetto ai depressi livelli dell'anno prima (+0,7% sul 2014). Ancor più marginali i miglioramenti presentati dal fatturato complessivo, legati essenzialmente alla sostanziale staticità delle vendite interne (+0,1% sul 2014).

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento