mercoledì 20 aprile 2016

L'infermiera di Piombino torna libera: lo ha deciso il tribunale del Riesame

Colpo di scena nella vicenda di Fausta Bonino accusata per i decessi di tredici pazienti ricoverati al reparto di rianimazione. Ha già lasciato il penitenziario con il marito: "Vieni a prendermi"

 

Una sigaretta in mano, l'aria stanca e tirata, una maglia di lana grigia e bianca e una borsa con le poche cose di ricambio tenute in cella. E' uscita così dal carcere Don Bosco di Pisa, Fausta Bonino, l'infermiera di Piombino. E' stata rimessa in libertà dal Tribunale del Riesame di Firenze ed è un colpo di scena per l'impianto accusatorio dei carabinieri dei Nas che hanno condotto l'indagine sui 13 pazienti deceduti, dal 2014 al 2015, al reparto di terapia intensiva dell'ospedale Villamarina di Piombino. La donna era finita in carcere proprio per l' accusa di aver causato la morte di quei pazienti ricoverati nel reparto in cui lavorava.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento