martedì 5 aprile 2016

Petrolio, l'Anm risponde a Renzi: "Parole inopportune"

Dura replica della sezione Basilicata dell'Associazione nazionale magistrati al discorso del segretario dem alla Direzione del Pd: "Insinuazioni viziate da un interesse di parte". Lui su Facebook: "Non accuso i pm ma un sistema che non funziona". Fermato il Blitz M5s a Tempa Rossa. Depositata mozione di sfiducia. Nuovo ministro del Mise in settimana

POTENZA - All'indomani delle parole del Presidente del Consiglio Matteo Renzi che, durante la direzione del Pd aveva paragonato temporalmente le inchieste della Procura di Potenza sul petrolio alle Olimpiadi, arriva, dura, la replica del presidente della sezione della Basilicata dell'Associazione nazionale magistrati (Anm), Salvatore Colella: "Le dichiarazioni di Renzi sono inopportune nei tempi ed inconsistenti nei fatti. Inopportune perché arrivano in un momento molto delicato dell'inchiesta, con un intervento 'a gamba tesa' e le sue insinuazioni sono quantomeno viziate da un interesse di parte, inconsistenti perché smentite, solo poche ore dopo, da un pesante verdetto di condanna contro i vertici della Total nel processo 'Totalgate'".

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento