giovedì 12 maggio 2016

Bagdad, autobomba nel mercato degli sciiti: almeno 64 morti

Un kamikaze a bordo di un suv imbottito di esplosivo si è fatto saltare nel grande quartiere di Sadr City nel nord della capitale irachena. L'attacco rivendicato dall'Is come una grande "operazione di martirio". Altri 22 morti per due autobomba esplose in successione nel quartiere sciita di Kazimiyah e in quello misto sunnita-sciita di Jamea

BAGDAD - Almeno 64 morti e decine di feriti stamani a Bagdad per un'autobomba fatta esplodere nei pressi di un mercato affollato, l'attentato più grave dall'inizio dell'anno nella capitale irachena. La deflagrazione è avvenuta nel grande quartiere Sadr City a maggioranza sciita, zona più volte presa da mira da attentati terroristici. La polizia irachena ha affermato che altre due autobomba sono saltate successivamente nel quartiere sciita di Kazimiyah e in quello misto sunnita-sciita di Jamea a Bagdad, causando secondo i media nel primo caso 15 morti e 33 feriti, nel secondo 7 morti e 20 feriti.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento