domenica 29 maggio 2016

Cambiamenti, consumo di suolo e verde pubblico

Una semplice analisi di alcuni dati recenti (2000 e 2012) permette anche per la nostra provincia di fare una stima approssimata di come è variato l'uso del suolo durante l'ultimo decennio. Serravalle Scrivia, per via dell'enorme urbanizzazione dell'Outlet, è il comune della Provincia con il maggiore consumo di suolo in percentuale



OPINIONI - Il database Corine permette di vedere come scala europea è cambiato l'uso del suolo a partire dagli anni '90. Una semplice analisi di alcuni dati recenti (2000 e 2012 ) permette anche per la nostra provincia di fare una stima approssimata di come è variato l'uso del suolo durante l'ultimo decennio.
L'uso del suolo in Provincia
Se guardiamo alla composizione dell'uso del suolo vediamo come circa la metà del territorio provinciale è occupato da terreni agricoli, circa un 45 % da aree con vegetazione spontanea o aree miste agricole e forestali. Meno del 4% del territorio è interessato da aree urbanizzate, tuttavia questo dato è sottostimato perché non si tiene conto della rete viabile delle moltissime case sparse che occupano il territorio. Ovviamente la distribuzione dell'uso del suolo mostra come le aree meno antropizzate siano la Val Borbera e il parco delle Capanne di Marcarolo. La pianura salvo, il parco fluviale del Po si presenta come uno spazio totalmente antropizzato da agricoltura ed aree urbane.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento