mercoledì 25 maggio 2016

Crolla l'industria italiana: a marzo la peggior frenata dal 2013

Pesa la prima contrazione del comparto degli autoveicoli dal dicembre 2013: il fatturato è sceso del 6,5%. Vanno meglio gli ordinativi che nonostante il dato negativo su base annua, sono stabili rispetto a febbraio

MILANO - Battuta d'arresto per l'industria italiana che a marzo registra la peggior frenata dall'estate del 2013 con una contrazione del fatturato del 3,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e dell'1,6% su febbraio. In discesa anche gli ordinativi (-3,3%), che però, rispetto all'anno precedente, crescono dello 0,1%. A trainare il crollo è in particolare il comparto delle auto che scende del 6,5% registrando la prima battuta d'arresto dal dicembre del 2013. Dati che preoccupano gli addetti ai lavori perché rischiano di zavorrare la già lenta ripresa economica.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento