martedì 28 giugno 2016

Francesco, ucciso dal vicino per il confine conteso

Genova - L’asciugamani insanguinato posizionato dietro al collo, attimi interminabili prima della resa, quando un lenzuolo bianco viene deposto sul corpo senza più vita di Francesco Larosa. È l’epilogo della tragedia ripreso, come in un film, da un terrazzo di fronte alla casa della morte. Eccole, le immagini choc di una disperata lotta contro il tempo, la documentazione dei momenti concitati in cui persone unite da legami di parentela si sono ritrovate nel ruolo di carnefici e vittime. 
 

Le voci concitate di un dissidio diventano urla, insulti, dolore: questo (e solo questo) si può solo immaginare. Poi una persona, da un palazzo di fronte, intuisce che sta succedendo qualcosa di molto grave. E decide di fissare gli eventi: inizia a filmare.

Continua qui (video) 

Nessun commento:

Posta un commento