lunedì 27 giugno 2016

Sterlina soffre, turisti festeggiano nei negozi

Folla Harrods ma non tutti fanno shopping: 'Prezzi ancora alti'

LONDRA - 'There is only one sale, Harrods'.  Ore 11.40 di domenica mattina: a cinque minuti dall'apertura dei grandi magazzini più iconici di Londra una folla di turisti da tutto il mondo si accalca davanti all'ingresso dove campeggia la scritta, 'I saldi veri ci sono solo da Harrods'. Lo shopping al tempo della Brexit.


    Nel primo weekend di saldi estivi dopo il referendum sull'Unione europea, con i mercati che ballano e le ombre della recessione che avanzano, i turisti provano ad approfittare dell'indebolimento della sterlina. Gli americani in testa, con il dollaro rafforzatosi del 10% nei confronti del pound, ma anche gli europei che possono beneficiare del cambio euro-sterlina passato dallo 0,76 della vigilia allo 0,81, il 6,5% in più a favore dell'euro.

 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento