lunedì 3 ottobre 2016

Ricatta l’amica per un video “hard”, arrestato dopo essersi fatto fare 19 bonifici

Imperia - Ricattava una 28enne imperiese chiedendole soldi per non rendere pubblico un video “a luci rosse” che lei stessa gli aveva spedito: per questo, un 30enne originario della provincia di Napoli è stato arrestato dagli agenti della polizia Postale di Imperia, in un’operazione che ha visto impegnati anche i colleghi di Genova e Napoli.

Dopo mesi di sofferenze, pressioni psicologiche e l’esborso di 6mila euro in 19 bonifici, la giovane ha deciso di rivolgersi all’autorità giudiziaria, raccontando che da luglio era vittima di una estorsione da parte di un uomo conosciuto sui social network: dopo alcune conversazioni di carattere amichevole, fra i due si era creato un rapporto più confidenziale tanto che, convinta dai suoi modi gentile, la 28enne ha accettato di realizzare un video hard, riprendendosi anche in viso.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento