lunedì 21 novembre 2016

Maltempo, chiuso il guado a Gavi (AL). Pioggia record a Fraconalto

Il torrente Lemme sorvegliato speciale per le prossime 36 ore. A Basaluzzo, nel giro di tre ore, il livello dell’Orba dopo la confluenza con il Lemme è salito a +1,10 metri rispetto alla zero idrografico (ben lontano, comunque, dal livello di guardia che è di 2,10 metri). Ad Arquata problemi per l'erogazione dell'acqua potabile e dell'elettricità


NOVI LIGURE – Il maltempo che oggi – lunedì 21 novembre – ha colpito in particolare la Liguria sta causando qualche problema anche sul versante piemontese. A Fraconalto, in val Lemme, la centralina meteorologica dell’Arpa ha fatto registrare ben 125 millimetri di pioggia in 24 ore. A Capanne di Marcarolo sono caduti 51 millimetri di pioggia; 22 ai laghi della Lavagnina. In valle Scrivia il valore più alto è stato quello di Arquata (42 millimetri), mentre in val Borbera sono stati 37 i millimetri di pioggia registrati a Carrega Ligure. Sui “colli di Coppi”, il pluviometro si è attestato sui 23 millimetri a Sardigliano e sui 21 a Castellania. Più bassi i valori in pianura: 8 millimetri a Novi.

In val Lemme, problemi in particolare a Voltaggio (con il torrente Morsone sorvegliato speciale) e a Gavi, dove è stato chiuso il guado sul torrente Lemme; la riapertura avverrà probabilmente domani mattina, martedì 22 novembre. A Basaluzzo, nel giro di tre ore, il livello dell’Orba dopo la confluenza con il Lemme è salito a +1,10 metri rispetto alla zero idrografico (ben lontano, comunque, dal livello di guardia che è di 2,10 metri).
Ad Arquata Scrivia, invece, disagi per l’erogazione dell’acqua potabile e dell’energia elettrica.

Continua qui

Maltempo, allerta gialla prorogata fino alle 15 di domani

 

Maltempo al Nord Ovest, 5 giorni sotto la pioggia: l'apice giovedì

 

Rete osservativa regione Liguria dati in diretta

 

Cartina Lombardia dati in diretta



 

 





Nessun commento:

Posta un commento