domenica 6 novembre 2016

Maltempo, due morti a Ladispoli. A Firenze preoccupa la piena dell’Arno

Due persone sarebbero rimaste uccise per l’ondata di maltempo a Ladispoli, a nord del litorale romano. Uno sarebbe rimasto ucciso dal crollo di un cornicione. Lo si apprende da fonti della Protezione civile. Secondo quanto riferito da testimoni, al centro di Ladispoli ci sono alberi e cartelli caduti per quella che è stata una vera e propria tromba d’aria. Anche le auto sono state danneggiate dal fortissimo vento.

Violento temporale su Roma
E un violento temporale si è abbattuto anche su Roma, dove da questo pomeriggio è scattato l’allerta meteo per 12-18 ore. Numerose le strade allagate dal nubifragio, una vera e propria bomba d’acqua durata una decina di minuti. In particolare, l’allerta meteo prevede criticità idrogeologica per temporali codice arancione su Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri; criticità idrogeologica per temporali codice giallo su Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Roma e Bacini Costieri Sud.

Uno dei primi video della tromba d’aria a Ladispoli (Dal canale Youtube di Watch Life)

Preoccupa la piena dell’Arno
È stato attivato il Servizio di controllo della piena dell’Arno della Regione Toscana, presso la Sala della Protezione civile dell’Olmatello: una sala di monitoraggio dell’andamento del fiume, da cui gli ufficiali idraulici controllano costantemente le due sponde dell’Arno, in continuo collegamento con la Protezione civile, pronti a intervenire se dovesse accadere qualcosa di anomalo.
A Firenze l’Arno ha superato la prima soglia (3 metri) all’altezza degli Uffizi, dove alle 15.30 ha raggiunto quasi 4 metri (3.96). È stata invece superata la seconda soglia (5.50) alla Nave a Rosano, dove da un’ora l’altezza dell’acqua ha raggiunto 5.65 metri.


 

Nessun commento:

Posta un commento