giovedì 10 novembre 2016

ULTIMISSIME dal modello americano: nuove piogge all'orizzonte, in attesa del "botto" di fine mese?

Molto spazio alla dinamicità a poco all'alta pressione. Il finale è mozzafiato!

 
Il Mediterraneo e l'Italia continueranno ad essere sede di fenomeni meteorologici più o meno intensi. Un mese di novembre molto diverso rispetto allo scorso anno, quando la staticità e il sopra media termico erano gli unici protagonisti della scena meteorologica italica ed europea.

Il nuovo run del modello americano serve su un piatto d'argento un nuovo peggioramento del tempo sull'Italia, che dovrebbe intervenire tra lunedì 14 e martedì 15 novembre (prima mappa).


Fenomeni in risalita dal centro verso le regioni settentrionali, con tanto di nuove nevicate sulle Alpi a quote non elevate per la stagione.

Gettando uno sguardo oltre e arrivando a giovedì 17 novembre, si nota un'ingerenza anticiclonica assai ridotta sulle nostre regioni, limitata al massimo alle zone del nord.
Il centro, il meridione e le Isole potrebbero restare inglobate da una circolazione di bassa pressione, con il rinnovo di piogge e rovesci anche se in un contesto termico piuttosto mite (seconda mappa).

Continua qui

 

E' stato confermato il GUASTO tra domenica 13 e lunedì 14 novembre?

 

Linea di tendenza per il NORD e il CENTRO: tempo dinamico e "divertente"...

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento