lunedì 19 dicembre 2016

Delitto di Garlasco, la difesa di Stasi: «Sotto le unghie di Chiara il Dna di un altro giovane»

Milano - Possibile clamorosa svolta nella vicenda di Garlasco che potrebbe riaprire il caso: secondo quanto la mamma di Alberto Stasi, condannato in via definitiva, dopo due assoluzioni, per l’assassinio della fidanzata Chiara Poggi e oggi detenuto nel carcere di Bollate, ha rivelato al Corriere della Sera, il profilo di dna trovato sotto le unghie della di Chiara non apparterrebbe al figlio, ma a una persona di sesso maschile, forse tra le conoscenze della vittima. Lo dicono gli esiti della consulenza della difesa, rappresentata dallo studio Giarda, che ha incaricato una società di investigazioni di riesaminare gli atti dell’inchiesta. La mamma di Stasi chiede che il figlio «esca subito dal carcere».

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento