giovedì 22 dicembre 2016

Pisa, processo Roberta Ragusa: 20 anni a Logli per l'omicidio della moglie

La donna scomparsa dal gennaio 2012, il corpo non è mai stato ritrovato. L'uomo era stato prosciolto ma la Cassazione aveva disposto una nuova udienza preliminare di LAURA MONTANARI E GERARDO ADINOLFI

E' stato condannato a vent'anni, ma non andrà in carcere per ora, Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa è stato riconosciuto colpevole di omicidio e occultamento di cadavere della moglie scomparsa nella notte fra il 13 e il 14 gennaio 2012. E' la sentenza emessa oggi dal tribunale di Pisa al processo con rito abbrevviato dopo le ricerche (il corpo di Roberta non è mai stato trovato), le udienze, i ricorsi e le battaglie legali, i colpi di scena.   "Siamo soddisfatte di questa sentenza, ma non cambia il dolore per la perdita di Roberta. Non cercavamo vendette, ma giustizia per lei", hanno detto le cugine Marika Napolitano e Maria Ragusa. "Ora per i due figli - ha aggiunto Marika - è una tragedia doppia perché oltre alla madre, rischiano di perdere anche il padre, faremo di tutto per cercare un rapporto con loro e per stare vicini a questi ragazzi".

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento