venerdì 16 dicembre 2016

Roma, arrestato per corruzione Raffaele Marra. Perquisizioni in Campidoglio

E' accusato di aver intascato una tangente quando lavorava all'Enasarco. In manette anche il costruttore Scarpellini


ROMA - I carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale guidati da Lorenzo D'Aloia, su richiesta della Procura di Roma, hanno arrestato con l'accusa di corruzione Raffaele Marra, il fedelissimo della sindaca Virginia Raggi, ex vice capo di Gabinetto del Campidoglio e ora alla guida del Dipartimento Personale. In manette anche il costruttore e immobiliarista Sergio Scarpellini. Secondo le indagini, Marra è accusato di aver intascato una tangente per l'acquisto di un appartamento Enasarco.

Continua qui 


Le carte I due assegni che hanno incastrato il dirigente

 

Inchiesta maxiappalto Expo, Sala non cambia idea: giunta straordinaria poi si autosospende dal prefetto

 

Nessun commento:

Posta un commento