sabato 3 dicembre 2016

Week-end tra nubi e schiarite, lunedì forte peggioramento su isole e settore jonico

Nel week-end spesso uggioso al nord, variabile altrove. Una depressione insidiosa si andrà scavando nella giornata di lunedì a ridosso delle Isole Maggiori, determinando precipitazioni anche intense su est Sardegna, sud ed est Sicilia, regioni joniche sino all'Immacolata. Altrove arriverà l'alta pressione, che favorirà bel tempo su monti e zone costiere, la formazione di nebbie sulle zone pianeggianti. Almeno sino a metà dicembre non si prevede alcuna svolta invernale.

 

FREDDO sempre più ridimensionato: anche il rientro di aria più fredda da est prevista per questo fine settimana sul settentrione risulterà molto modesta, esaurendosi entro lunedì mattina, anche se l'arrivo dell'alta pressione, previsto da martedì 6 dicembre, favorirà la formazione di nebbie e di freddo umido persistente sulle pianure del nord e nelle valli del centro.
SITUAZIONE: una corrente fresca da est si è inserita al nord ed interagisce con aria umida in arrivo nei bassi strati da ovest, generando nuvolaglia e verso sera anche qualche debole piovasco o pioviggine, oltre che debolissime spruzzate di neve su ovest Alpi oltre gli 800-1000m. Al centro e al sud si riscontra una nuvolosità irregolare con alcune belle schiarite, da notare l'arrivo di aria instabile a ridosso delle Isole con rischio di temporali sul sud della Sicilia già nella notte su domenica.

Continua qui 

Il tempo per la PROSSIMA SETTIMANA (5-11 dicembre) in sintesi

 

 

Nessun commento:

Posta un commento