mercoledì 11 gennaio 2017

CHE GENNAIO! Ancora freddo e neve in arrivo su molte regioni...

Oggi rovesci di neve su medio e basso Adriatico. Giovedì sera rischio di gelicidio su parte della Valpadana, un po' di neve sulle Alpi e sulla fascia pedemontana del nord, fiocchi più abbondanti in Valle d'Aosta. Venerdì piogge sul Tirreno, neve su estremo nord-est, poi parte dell'Emilia-Romagna, foehn al nord-ovest. Fine settimana spiccatamente variabile ma secco al nord, instabile altrove con neve a quote molto basse in Appennino, di nuovo più freddo.

 

COMMENTO: è un gennaio che sicuramente rimarrà nella storia, sia perché dopo 3 anni l'Italia si è riconciliata con l'inverno, sia perché al sud ha già scritto una pagina importante di cronaca meteorologica e non è ancora finita perché i modelli confermano in massima parte l'affondo freddo della prossima settimana, con risvolti nevosi soprattutto al centro e al sud e tanto freddo al nord. Imperdibili gli aggiornamenti!
SITUAZIONE: l'Italia è ancora lambita da una massa d'aria gelida che ha coinvolto soprattutto le regioni adriatiche, dove anche oggi potranno verificarsi rovesci di neve sin sulle coste. Dal nord-ovest del Continente però stanno per mettersi in moto correnti molto intense che traghetteranno una perturbazione sull'Italia tra giovedì pomeriggio e venerdì, determinando anche precipitazioni nevose su parte del nord e molta pioggia sul Tirreno. 

GELICIDIO e NEVE: giovedì sera al nord saranno presenti sacche d'aria fredda nei bassi strati mentre una temporanea avvezione di aria mite avrà fatto salire le temperature in quota, anche oltre lo zero termico a sud del Po, mentre più a nord dovrebbe comunque mantenersi un freddo sufficiente a garantire nevicate sino in pianura, anche se deboli. Ecco perché si teme che tra basso Piemonte orientale e bassa Lombardia possa invece verificarsi della pioggia congelantesi molto pericolosa.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento