domenica 22 gennaio 2017

Inchiesta su Alitalia, la compagnia censura l'Espresso: "Non sia distribuito ai passeggeri"

Il numero domani in edicola è dedicato all’ennesimo rischio crac della compagnia di bandiera e contiene documenti esclusivi che svelano conti e investimenti sbagliati. Da Alitalia la consegna: se imbarcata, non dev'essere data a chi è sull'aereo



ROMA - L’ordine è arrivato ieri pomeriggio dai piani alti degli uffici Alitalia ed è scritto nero su bianco sul “mercurio”, la bolla di consegna per i giornali da imbarco dei voli internazionali e intercontinentali: “Vi informiamo che qualora venga imbarcata la rivista l’Espresso non deve essere distribuita ai passeggeri”. In allegato alla nota anche la foto della copertina del settimanale che titola: “Chi ha ucciso l’Alitalia”.

 L’apertura della rivista in distribuzione da domani mattina è dedicata infatti all’ennesimo rischio crac della compagnia di bandiera e contiene documenti esclusivi che svelano conti e investimenti sbagliati. Un puntuale lavoro di inchiesta sulle ultime operazioni finanziarie effettuate, con la compagnia araba Etihad, nel tentativo di salvare la flotta italiana oggi, ancora una volta, con i conti in rosso e sull’orlo del baratro.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento