martedì 10 gennaio 2017

Nola, malati a terra: sospesi tre dirigenti. La replica: "Meglio che non curarli"

Il direttore sanitario dell'ospedale, il responsabile del pronto soccorso e il responsabile della medicina d'urgenza sono stati sospesi dal servizio in attesa dell'esito delle indagini interne

Ospedale di Nola, sospesi tre dirigenti dopo le immagini dei pazienti soccorsi sul pavimento. Lo ha annunciato la responsabile della Asl Napoli 3 Sud, Antonietta Costantini.

Il direttore sanitario dell'ospedale, Andreo De Stefano, il responsabile del pronto soccorso, Andrea Manzi, ed il responsabile della medicina d'urgenza, Felice Avella, sono stati sospesi dal servizio in attesa dell'esito delle indagini interne per verificare le eventuali responsabilità della situazione che ha portato a sistemare due malati sul pavimento per prestare loro i primi soccorsi. Si tratta di una donna anziana e un infartuato.

L'ispezione. In mattinata i carabinieri del Nas hanno ispezionato il nosocomio.  Sono stati inviati dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin al " Santa Maria della Pietà", nel napoletano,  dopo le denunce sulle condizioni in cui sono stati accolti, su materassi per terra, alcuni malati.

E il governatore de Luca, dopo aver convocato tutti i responsabili delle Asl e delle aziende ospedaliere della Campania, ha chiesto di "avviare immediatamente le procedure di licenziamento dei responsabili del pronto Soccorso e del presidio ospedaliero di Nola".


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento