martedì 24 gennaio 2017

Rigopiano, estratti altri tre corpi: le vittime salgono a 12. Il ministro Del Rio: "Dighe, nessuna criticità rilevante ma mantenere alto il controllo"

I vigili del fuoco: "La neve potrebbe non aver raggiunto le parti più interne". Trovati vivi i cuccioli dell'hotel. Vertice al ministero sulla tenuta dell'invaso di Campotosto, il secondo più grande d'Europa. La pm: "Inefficienze e interferenze sugli allarmi lanciati dall'albergo. Le stiamo valutando. Ma poco rilevanti i ritardi dopo la slavina". Ipotesi di reato, disastro e omicidio plurimo colposo
IL LIVEBLOG DEL NOSTRO INVIATO


Sale tragicamente il numero delle vittime dell''hotel Rigopiano. Recuperati altri tre corpi, sono così 12 le persone che hanno perso la vita nella valanga del 18 gennaio scorso. E si conmtinua a scavare.

"Nessun rischio dalle dighe, ma controlli costanti". Luned', un incontro urgente convocato al ministero delle Infrastrutture ha fatto il punto sulla situazione dell'invaso di Campotosto, col secondo lago artificiale più grande di Europa, e soprattutto sulla tenuta delle sue tre dighe , di cui una su una faglia attiva, dopo gli allarmi lanciati (e poi ridimensionati) dalla commissione Grandi rischi su un possibile "effetto Vajont".  "Una frase totalmente fuori luogo che il presidente Bertolucci avrebbe potuto evitare", così Del Rio su La7.


Continua qui 

Ultimo aggiornamento:  Rigopiano, sale il bilancio delle vittime hotel: recuperati altri 6 corpi

Rigopiano, la telefonata. La funzionaria: "La valanga sull'albergo inventata da imbecilli"


Abruzzo, tutte le valanghe dal 1957 al 2013

 


Nessun commento:

Posta un commento