giovedì 26 gennaio 2017

Vaccini, raggiunto accordo Stato-Regioni, serve una legge nazionale su obbligo

Intesa all'unanimità per garantire copertura in nidi e materne. Nascerà anche anagrafe vaccinale


'ACCORDO ora c'è. L'obiettivo è una una legge nazionale "in tempi brevi" per stabilire l'obbligatorietà dei vaccini. E' stato preso ieri durante l'incontro tra il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e gli assessori delle Regioni e delle Province autonome per la verifica e l'avvio del nuovo Piano nazionale della prevenzione vaccinale 2017-19.

La decisione segue quella presa da Toscana e Emilia-Romagna che hanno varato da poco una proposta di legge per rendere obbligatorie le vaccinazioni per i bambini che si iscrivono al nido o alla materna. Una stretta nata anche dopo l'allarme provocato dai recenti casi di meningite.


Continua qui

Da bambini ad anziani, tutte le nuove vaccinazioni

Il medico antibufale Burioni contro il sindaco M5S di Livorno: "In Toscana non c'è emergenza perché la gente si vaccina"

Bufale e salute, un sito e un decalogo on line per contrastarle

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento