mercoledì 1 febbraio 2017

Il Piemonte continua a perdere imprese. Tra i cali più marcati quello dell’alessandrino (-0,63%)

Nel 2016 in Piemonte sono nate 26.447 aziende ma il bilancio anagrafico per il quinto anno rimane negativo (-0,12%)

PIEMONTE – Nel 2016 il Piemonte ha perso 519 imprese. In base ai dati delle Camere di Commercio lo scorso anno sono nate 26.447 aziende. Anche se le nuove iscrizioni sono state 292 in più rispetto al 2015, le 26.966 cessazioni hanno portato a un bilancio di -0.12%. A fine dicembre lo stock si è così fermato a 438.966 unità, confermando comunque il Piemonte come la settima regione per numero di aziende, con oltre il 7% delle imprese nazionali.

Il dato regionale sulla nati-mortalità del 2016 è frutto degli andamenti negativi rilevati in quasi tutte le province, esclusa Novara in crescita dello +0,25% e di Torino, sostanzialmente stabile a+0,07%.

Tra i cali più significativi c’è però quello di Alessandria, dove la nati-mortalità delle imprese lo scorso anno ha fatto registrare un -0,63%. Peggio solo i dati di Biella a -1,02%.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento