giovedì 2 marzo 2017

Brexit: Londra da marzo potrebbe essere vietata ai cittadini UE

Londra chiude le porte ai cittadini dell'Unione Europea: per restare in Gran Bretagna sarà necessario un visto di lavoro

La Gran Bretagna chiuderà le porte ai migranti nel giorno stesso in cui verrà attivato l’articolo 50 del trattato di Lisbona che sancisce l’inizio delle procedure per l’uscita del Paese dall’Unione Europea.
Secondo il Daily Telegraph, la premier Tory Theresa May ha intenzione di affermare che gli immigrati in arrivo dal continente dopo l’avvio dell’articolo 50, previsto entro la fine di marzo, non avranno più automaticamente il diritto di rimanere in modo permanente nel Paese. Non solo, potranno anche essere soggetti a un visto di lavoro e vedersi limitare l’accesso ai benefit.

La libera circolazione delle persone cesserà quindi di esistere in Inghilterra intorno al 15 marzo, come il premier britannico Theresa May è pronta ad annunciare nelle prossime settimane, secondo le ultime notizie rivelate ieri dal quotidiano Daily Telegraph.

Continua qui

Brexit, la Camera dei Lord: 'Garantire i diritti ai cittadini Ue'

 

Nessun commento:

Posta un commento