giovedì 2 marzo 2017

Violenza donne: la Corte di Strasburgo condanna l'Italia

Per ritardi in dare protezione a madre e figlio minacciati

La Corte europea dei diritti umani ha condannato l'Italia per non aver agito con sufficiente rapidità per proteggere una donna e suo figlio dagli atti di violenza domestica perpetrati dal marito che hanno poi portato all'assassinio del ragazzo e al tentato omicidio della moglie.

Continua qui 

 

La Corte di Strasburgo condanna l'Italia:"Non avete fatto niente per fermare
quel padre violento già denunciato"

Nessun commento:

Posta un commento