mercoledì 5 aprile 2017

Pavia, 14enne tolta alla famiglia che la frustava perché voleva vivere all'occidentale

La giovane marocchina dopo essere finita in ospedale per le percosse ha denunciato i genitori e il fratello. I parenti si difendono dicendo che la ragazza non voleva più andare a scuola, tornava tardi e si vestiva in modo eccessivo

Il tribunale dei Minori di Milano ha deciso di togliere temporaneamente alla famiglia una ragazza marocchina di 14 anni e di affidarla ad una comunità per i maltrattamenti che, a suo dire, subiva dai famigliari. Padre, fratello e madre sarebbero arrivati anche a frustarla perché - ha denunciato lei - vestiva e si comportava troppo da "occidentale". Lo riporta oggi la Provincia Pavese, precisando che nei confronti dei parenti è stata avviata un'indagine.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento