domenica 18 giugno 2017

Portogallo: in fiamme i boschi di Pedrogao Grande, almeno 62 morti. Polizia esclude dolo, forse fulmine. Il Papa: Vicinanza a caro popolo, preghiamo'

I feriti sono al momento 59, tra cui alcuni pompieri. "E' la più grande tragedia con vittime in un incidente di questo tipo negli ultimi tempi", ha dichiarato il premier Antonio Costa

Il Portogallo si è svegliato oggi in un incubo davanti alle immagini apocalittiche lasciate dietro di sé dal violento incendio che ha devastato le foreste attorno a Pedrogao Grande, 160 km a nord di Lisbona, facendo almeno 62 morti, ma il bilancio è ancora provvisorio. Ci sono anche una sessantina di feriti, alcuni in gravi condizioni.

La polizia giudiziaria ha escluso che ci sia una mano criminale dietro a questa tragedia.
L'incendio sarebbe divampato a causa di un fulmine caduto su un albero, in mezzo ad una vegetazione secca per la mancanza di pioggia da giorni. La diffusione fulminea delle fiamme è stata propiziata dalle alte temperature, sui 40 gradi, e da venti violenti fino a 200 chilometri all'ora.

Continua qui

Portogallo: incendio boschivo, almeno 57 morti (video)

Nessun commento:

Posta un commento