venerdì 23 giugno 2017

Weekend di CRESCENTE INSTABILITA' sulle regioni settentrionali, FORTI TEMPORALI e CALO TERMICO la prossima settimana

Giungono ancora IMPORTANTI CONFERME circa un cambiamento deciso delle condizioni atmosferiche su larga scala; ne sarebbe coinvolto anche il nostro Paese, con una fase di tempo instabile seguita da un probabile raffreddamento della temperatura. 

 

Prima di lanciarci su facili conclusioni, occorre ricordare come gli scenari di instabilità pronosticati dai modelli, compreso il raffreddamento della temperatura che ne farebbe seguito, sia ancora suscettibile di cambiamenti, almeno sino a quando non scenderemo sotto la soglia delle 96 ore. Fatta questa doverosa precisazione, gli ultimi giorni di giugno, almeno stando a quelle che sono le proiezioni attuali, confermano uno "stravolgimento" dell'impianto sinottico su larga scala. Una massa d'aria fredda ed instabile di origine nord-atlantica affluirebbe in gran quantità sul nostro continente, andando a costituire linfa vitale ad una saccatura ben organizzata.

Dai settori occidentali europei (Iberia, Francia, Regno Unito), tale figura depressionaria troverebbe libero accesso al cuore d'Europa ed al bacino centrale del Mediterraneo, portando soprattutto sui settori settentrionali del nostro Paese, una parentesi importante di tempo perturbato. Saranno infatti diverse le occasioni di TEMPORALI che andranno a concentrarsi soprattutto nella fascia alpina e prealpina, nonchè sulla Valpadana. 

 

Continua qui 

OUTLOOK TEMPORALI: ecco cosa dovremo aspettarci la prossima settimana

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento