giovedì 27 luglio 2017

Vigilessa di Grosseto spara al figlio di 17 anni e si uccide

Forse un raptus è alla base dell’omicidio-suicidio avvenuto questa mattina in Toscana, a Porto Santo Stefano. La comandante della polizia municipale di Monte Argentario, Loredana Busonero, ha sparato con la pistola d’ordinanza al figlio, Francesco Visconti, di 17 anni, mentre era ancora a letto e poi si è tolta la vita. Il ragazzo, ferito gravemente alla testa, è stato trasferito all’ospedale di Siena dove poi è deceduto.

E’ accaduto prima delle 8, nella loro casa, una villetta in un residence sulla strada panoramica del Sole, a Porto Santo Stefano. L’allarme è stato dato dai vicini che hanno sentito gli spari. Il ragazzo doveva essere portato con l’elisoccorso all’ospedale Le Scotte di Siena ma è morto prima del trasferimento. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Orbetello per le indagini coordinate dal pubblico ministero Maria Navarro. Nell’abitazione gli investigatori, che hanno posto sotto sequestro anche l’ufficio della donna, non hanno trovato alcun biglietto che spiegasse i motivi del gesto.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento