venerdì 28 luglio 2017

METEO A 7 GIORNI: l'Italia nuovamente nel "FORNO" (da domenica 30 luglio in poi)

Il ritorno in grande stile dell'anticiclone africano sul Mediterraneo, con buona pace per tutti gli amanti della frescura e dell'instabilità, l'apice della nostra estate potrebbe entrare in gioco proprio adesso. 

 

Nei prossimi giorni assisteremo ad un nuovo stravolgimento della circolazione generale in ambito europeo: il flusso d'aria meno calda che sta interessando ancora adesso il bacino centro-orientale del Mediterraneo e che ha lasciato in eredità sul nostro Paese un profilo termico più gradevole, verrà spazzata via da una nuova onda anticiclonica africana che troverà linfa vitale nella creazione di un forte scambio meridiano. A livello generale europeo, ritroveremo una importante saccatura che andrà a collocare il proprio asse in corrispondenza del Regno Unito e della Penisola Iberica

Questa nuova figura barica metterà in stretta relazione le masse d'aria roventi africane lungo il lato ascendente della meridianizzazione e le correnti assai più fresche ed instabili nord atlantiche che avranno dimora sul lato discendente. Come spesso accade durante il periodo estivo, trovandosi l'Europa ed il bacino centrale del Mediterraneo proprio sopra il continente nord-africano, tali settori subiscono con grande facilità, l'influenza calda e stabile portata dalle onde anticicloniche subtropicali. 

Il nostro Paese ricadrà quindi lungo il lato ascendente della saccatura ed il flusso d'aria calda diretta alle nostre regioni, risulterà tanto più intenso e vigoroso quanto intenso e vigoroso sarà il braccio di ferro che andrà a crearsi tra queste due grandi figure bariche, rispettivamente costituite dall'alta pressione africana e dalla depressione oceanica. 

Continua qui 

40° a portata di mano su diverse città nell'arco della settimana prossima. Ecco le 10 città più calde previste tra mercoledi 2 e giovedì 3 agosto: Link

 

Nessun commento:

Posta un commento