venerdì 8 dicembre 2017

Gerusalemme capitale, scontri in Cisgiordania: un palestinese ucciso, oltre 200 feriti

Israele ha mobilitato centinaia di poliziotti. Ma non ha imposto restrizioni per l'accesso alla Spianata della Moschee. Musulmani in piazza contro Trump in molti Paesi dalla nostra inviata FRANCESCA CAFERRI

GERUSALEMME - Gerusalemme ha vissuto oggi una delle tante giornate tese della sua storia: migliaia di palestinesi si sono radunati sulla Spianata delle Moschee per pregare ma anche per protestare contro la decisione del presidente americano Donald Trump di spostare l'ambasciata americana dal Tel Aviv a Gerusalemme e di riconoscere la città santa come capitale dello Stato ebraico. Centinaia di uomini di polizia, a piedi e a cavallo, hanno controllato le strade già delle prime ore del mattino. La tensione era altissima, ma fortunatamente non ci sono stati incidenti gravi. Scontri si sono invece verificati a Betlemme, in varie località della Cisgiordania dove i feriti sono oltre 200. Sul confine Israele-Gaza è stato ucciso un palestinese.

Il Grande Imam di al-Azhar, Ahmad Muhammad al-Tayyeb (la più alta autorità dell'Ash'arismo in Egitto considerato da alcuni come una sorta di 'portavoce' del governo egiziano) ha intanto rifiutato di incontrare il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence (che si recherà in Israele e Egitto nella seconda metà di dicembre) in segno di protesta contro la decisione degli Stati Uniti di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele.


UN PALESTINESE UCCISO DA SOLDATI ISRAELIANI A GAZA
Nella Striscia di Gaza, sul confine, un palestinese è stato ucciso dai soldati israeliani e 15 persone sono rimaste ferite. L'esercito israeliano ha detto che centinaia di palestinesi stanno facendo rotolare pneumatici in fiamme e lanciando pietre contro i soldati. "Durante i disordini - hanno dichiarato fonti dell'Esercito - i soldati dell'Idf hanno sparato 'selettivamente' contro due principali istigatori". Il ministero della sanità di Gaza ha confermato che uno è stato ucciso, il 30enne Mahmud al Masri. Mentre il secondo, inizialmente dato per morto, è stato portato in sala operatoria in gravissime condizioni.


Continua qui


Gerusalemme, il debito incendiario di Trump

Caos a Gerusalemme, in cambio di che cosa?

 

Gerusalemme contesa: perché è importante per ebrei, cristiani e musulmani (video)

 

Nessun commento:

Posta un commento