venerdì 30 marzo 2018

Gaza, 14 palestinesi uccisi e oltre 1200 feriti negli scontri

Migliaia di palestinesi 'in rivolta' nel Land Day. 'Colpa Hamas'

Sono saliti a 14 i manifestanti palestinesi uccisi oggi nei violenti scontri con l'esercito israeliano lungo la barriera difensiva tra Gaza e lo stato ebraico. Lo riferisce il ministero della sanità della Striscia, citato dall'agenzia palestinese Maan che parla anche di oltre 1.200 feriti.

L'esercito israeliano ha calcolato in circa 17mila i manifestanti che "stanno lanciando bombe incendiare e sassi".
Gli scontri nei pressi del reticolato che divide Gaza da Israele, dove è in atto la 'Marcia per il ritorno' nell'ambito del 'Land day'.

Migliaia sono i palestinesi in "sommossa in sei luoghi lungo la Striscia di Gaza, bruciando gomme, lanciando sassi alla barriera di sicurezza e verso le truppe israeliane che rispondono con mezzi di dispersione e sparando verso i principali istigatori", riferisce l'esercito israeliano sottolineando che Hamas "mette in pericolo le vite dei civili e le usa a fini terroristici, è responsabile dei disordini violenti e di tutto quello che avviene sotto i suoi auspici".

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento