giovedì 15 marzo 2018

Lavoro, Toys ‘R’ Us chiude i negozi in Usa: 33mila dipendenti verso licenziamento

L’annuncio arriva sei mesi dopo che la catena di negozi ha avviato, lo scorso settembre, la procedura di bancarotta per proteggersi dai creditori. Il piano di liquidazione prevede la cessione dei punti vendita del Canada, con saldo positivo, e di 200 tra quelli più redditizi in Usa. Gli altri chiuderanno i battenti


Il gruppo dei giocattoli Toys ‘R’ Us chiuderà o venderà i suoi 800 punti di vendita negli Stati Uniti, in cui lavorano circa 33mila persone. L’annuncio arriva sei mesi dopo che la catena di negozi ha avviato, lo scorso settembre, la procedura di bancarotta per tentare di proteggersi dai creditori e reinvestire nei negozi.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento