venerdì 9 marzo 2018

Meteo a 7 giorni: molta pioggia in arrivo sul nostro Paese, specie al centro e al nord

Tre perturbazioni interesseranno la nostra Penisola nei prossimi sette giorni. A tratti saranno possibili pause asciutte e soleggiate. 

 

La mappa in questione riassume gli accumuli piovosi che si avranno in Italia nei prossimi tre giorni, ovvero sabato 10, domenica 11 e lunedi 12 marzo.

Due perturbazioni attraverseranno l'Italia durante il prossimo fine settimana e daranno effetti essenzialmente al nord e al centro fino alla Campania, lasciando il restante meridione e la Sicilia al margine dei fenomeni più intensi.
La prima perturbazione interverrà nella giornata di sabato; la seconda più intensa domenica con un lungo strascico di instabilità che si attarderà nella giornata di lunedi 12, specie al centro e sul nord-est.
Terminata questa "tre giorni perturbata" gli accumuli saranno consistenti sulla Liguria (specie le zone interne) e sulla fascia prealpina centro-orientale (in modo particolare tra l'alto Veneto, il Trentino e il Friuli). Pioverà molto anche sulle regioni del medio e alto Tirreno, specie sulla Toscana, mentre procedendo verso sud le piogge diverranno scarse se non del tutto nulle sulle regioni estreme.

Tanta neve cadrà sulle Alpi a quote medio-alte, indicativamente tra i 1100 e i 1600 metri, procedendo dall'arco alpino occidentale verso levante, mentre sulle estreme regioni meridionali arriverà una mitezza esasperata, operata da correnti sciroccali provenienti dal nord Africa.
Tra martedì 13 e mercoledi 14 marzo avremo finalmente una tregua sull'Italia dettata dalla presenza di un cuneo anticiclonico che si frapporrà tra una perturbazione e l'altra. In questo frangente, oltre al placarsi degli elementi, si potrà contare su un generale aumento delle temperature che si porteranno su valori nel complesso gradevoli.


Continua qui 

Liguria, sabato sera con allerta gialla per temporali

 

Il tempo da domenica 11 a domenica 18 marzo: diversi momenti PIOVOSI!

Meteo a 15 giorni: tante depressioni in Europa sino a fine mese

Nessun commento:

Posta un commento