giovedì 15 marzo 2018

METEO: Burian BIS confermato lo dicono le MAPPE, torna la NEVE in pianura, vi spieghiamo quando e dove

I modelli meteorologici propongono scenari da brividi e nevosi su diverse regioni

L'arrivo del Burian BIS sconvolgerà nuovamente l'atmosfera sull'Europa, ma con conseguenze anche sull'Italia. Non lo diciamo noi ma lo dicono tutte le mappe dei principali modelli meteorologici globali come GFS oppure ECMWF e UKMO. Non conoscendo ancora con esattezza la giusta traiettoria dell'aria russo-siberiana i modelli meteorologici tentano di proporre proiezioni su quanto accadrà sulle nostre regioni.



Ecco allora che GFS, il modello americano, vede l'ingresso del Burian dalla porta di Carcassona (valle del Rodano); in conseguenza di ciò si andrebbe a formare una profonda bassa pressione tra la Corsica e la Toscana, responsabile di un diffuso maltempo, anche con precipitazioni nevose su gran parte delle regioni settentrionali, fino in pianura (come mostrano le due cartine, la prima elaborata graficamente, la seconda originale). Tale situazione barica si realizzerebbe tra Lunedì 19 e Martedì 20 Marzo. La neve cadrebbe copiosa su Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, mentre risulterebbe un po' penalizzata la Lombardia. SI tratterebbe di un evento piuttosto raro per il periodo, considerando l'estensione dell'eventuale nevicate; negli anni passati abbiamo avuto nevicate anche intense verso la fine di Marzo, ma non su grandi aree.

Continua qui

COLPO di CODA invernale: ecco il cammino dell'aria FREDDA sull'Europa e poi sull'Italia

La grande perturbazione di giovedì 15 marzo: ecco i settori più colpiti

Quanto durerà l'afflusso FREDDO sull'Italia?

Tendenza a 15 giorni: TENDENZA METEO. L'inverno non lascerà facilmente l'Europa. Ecco perché

Nessun commento:

Posta un commento